Il ritorno dell’ex: all’Inter come vice Dimarco

Possibile tentativo in arrivo dalla Premier. Una vecchia conoscenza nerazzurra potrebbe anche essere stata proposta alla squadra di Inzaghi

L’Inter, in tutti questi ultimi anni, ne ha concluse eccome di operazioni in Premier. Pensiamo, ad esempio, a Romelu Lukaku: faccenda che continua a persistere tutt’ora.

Romelu Lukaku (LaPresse) – interlive.it

Il belga era approdato all’Inter nell’estate del 2019 per la cifra complessiva di 75 milioni di euro: 65 di base fissa +10 di bonus, luogo in cui ha trascorso le due stagioni successive. E’ stato, però, nell’estate del 2021 che ‘Big Rom’ ha spinto più di tutti per poter tornare in Inghilterra, in quel caso al Chelsea.

Complice il deludente epilogo riservatogli da tale parentesi, ad un anno di distanza – precisamente nella finestra di calciomercato estiva 2022 – lo stesso Lukaku ha poi deciso di ritornare dove ha trascorso parte dei suoi anni più belli, vale a dire in quel di Milano.

Inter e ‘Blues’ hanno, infatti, successivamente concordato un prestito annuale sulla base di 8 milioni di euro, conclusosi nello scorso 30 giugno. Ci risiamo però. Come ormai risaputo, né il belga né tantomeno i londinesi hanno benché la minima intenzione di tornare ad avere a che fare assieme in futuro.

Proprio il classe ’93, non per nulla, ha già reso esplicite quelle che sono le sue reali intenzioni: ossia tornare all’Inter trovando, inoltre, il consenso da parte della stessa società interista.

La ‘Beneamata’ stessa, in queste ultime settimane, sta lavorando costantemente per l’ex Anderlecht. L’idea è, per l’appunto, quella di consegnarlo nuovamente ad Inzaghi tramite un’offerta che metta d’accordo tutti.

Inizialmente, Marotta e Ausilio si sono visti ricevere un primo no da parte dei ‘Blues’ ad un’offerta da 25 milioni di euro con Boehly e i suoi che hanno fatto presente che, per la partenza del centravanti, sono necessari 45 milioni. Inter pronta a porre sul tavolo 30-35 milioni di euro complessivi: motivo per cui si potrebbe anche chiudere a breve. Necessaria però, ancor prima, la cessione di Onana, oramai già delineata appieno.

E’ dall’uscita del camerunense, infatti, che i nerazzurri finanzieranno il proprio mercato. L’intento è, non per nulla, quello di reinvestire quei 55-60 milioni di euro sia nell’affare Lukaku che in quelli riguardanti l’arrivo dei due nuovi futuri portieri (ad oggi continuano a piacere particolarmente Trubin e Sommer).

Nel frattempo, però, occhio perché proprio tra i dialoghi instauratisi in questi ultimi tempi tra la ‘Beneamata’ e i ‘Red Devils’ potrebbe anche essere sorta fuori una nuova proposta.

Non solo Onana-United: i ‘Red Devils’ potrebbero aver proposto l’ex Telles ai nerazzurri

La cessione di Andre Onana al Manchester United è, ormai, in dirittura d’arrivo. A brevissimo è, infatti, attesa la fumata bianca. Proprio in quei colloqui, però, potrebbero anche essere sorte fuori tutta una serie di altre ipotesi.

Telles proposto all'Inter come vice Dimarco?
Alex Telles (LaPresse) – interlive.it

L’idea è, infatti, che proprio i ‘Red Devils’ possano aver, a parte, proposto ai nerazzurri tutta una serie di loro scarti: incluso magari lo stesso Alex Telles, ex Inter peraltro.

Il classe ’96 ha trascorso, in passato, la stagione 2015-16 in quel di Milano totalizzando 22 presenze complessive ed 1 solo assist. A quel punto, sono poi giunte le esperienze trascorse assieme a Porto e, per l’appunto, Manchester United. Infine, il laterale brasiliano ha poi fatto, temporaneamente, meta in Spagna dove si è accasato a titolo temporaneo al Siviglia.

E’ stato nella passata regular season, infatti, che Telles si è legato in prestito a los ‘Rojiblancos’: posto in cui ha messo a referto 3 assist raggiungendo il tetto delle 38 presenze complessive.

Nulla da dire, però, se non che il brasiliano resta da considerarsi, tutt’ora, un esubero della squadra di Erik Ten Hag: compagine che, complice il contratto in scadenza nel 2024 del calciatore, vuole a tutti gli effetti disfarsi del diretto interessato.

Occhio, quindi, che Telles non possa finire per essere offerto a breve all’Inter come vice Dimarco vista e considerata, inoltre, l’imminente e probabile uscita di Gosens: sempre che non sia già stato proposto ai nerazzurri in occasione di questi ultimi dialoghi interfacciati recentemente dalle due compagini per Onana.

Ad ogni modo, la ‘Beneamata’ ha, al momento, altre priorità in quel determinato reparto dove il nome in pole per il vice Dimarco continua a restare quello di Carlos Augusto sia per una questione di età che di ingaggio.

Impostazioni privacy