Ci siamo per Retegui, la chiusura è a un passo: le cifre

Per Mateo Retegui si può ora parlare di chiusura dell’affare: l’attaccante a lungo seguito dall’Inter è pronto a trasferirsi subito in Italia

Ci siamo: la chiusura dell’operazione tra il club rossoblù e il Boca Juniors per Regegui è vicina. Il Boca, proprietario del cartellino dell’attaccante della Nazionale azzurra e attualmente in prestito al Tigre, sembra pronto ad accogliere l’ultima offerta dei liguri. Quindi per il Genoa si tratta solo di formalizzare e organizzare il trasferimento del ragazzo.

Retegui arriva in Italia
mateo Retegui (LaPresse) – interlive.it

Dopo che nelle scorse ore l’oriundo ha dato l’ok al trasfermineto, tutto è pronto per vedere Retegui con la maglia del Genoa. La trattativa è andata un po’ troppo per le lunghe: gli agenti di Retegui puntavano a un accordo con l’Inter, dopo la notizia dell’addio di Lukaku, e hanno quindi tenuto per qualche giorno i dirigenti del Genoa sulle spine. Poi c’è stato un incontro decisivo a Milano e per retegui è arrivata la chiusura.

Il Genoa presenterà nelle prossime ore un’offerta ufficiale al club argentino. Si parla di 16 sedici milioni (il Boca ne vuole 17), bonus compresi. Ma l’affare sembra destinato a formalizzarsi. Pare che i tifosi rossoblù siano già pronti ad accoglierlo come nuovo idolo, con una festa organizzata. La possibile chiusura per Retegui potrebbe arrivare entro sabato.

Possibile chiusura in 48 ore per Retegui

Nei mesi scorsi era stato accostato tante volte all’Inter. E sembrava ormai quasi certo che il ragazzo fosse stato scelto come nuovo quarto attaccante della rosa nerazzurra. Le pretese troppo alte di Tigre e Boca, l’ingaggio di Thuram e poi i problemi con Lukaku hanno però messo in secondo piano la pista, fino a farla svanire nell’oblio.

Retegui, pronto per il Genoa
Retegui (LaPresse) – interlive.it

Il Genoa è il club che ha creduto di più nell’affare e che quindi ha deciso di gonfiare l’offerta per battere la concorrenza degli altri club interessati. L’oriundo aveva fatto capire di essere propenso a giocare in Italia.


Avrebbe preferito l’Inter o la Fiorentina, ma si adatterà bene anche al Capoluogo di Regione ligure. In queste ore la dirigenza rossoblù sta già organizzando il viaggio in Italia del calciatore.

Inzaghi continua a pensare a Immobile

Nelle ultime ore si è parlato tanto di Ciro Immobile, che resta un obiettivo cui Simone Inzaghi sarebbe parecchio interessato. Si vociferava di un’importante offerta araba. Ma, a quanto pare, finora non ci sono stati approcci ufficiali da parte dei club di Saudi League, né al giocatore né al club.

Nessuna offerta dai sauditi per Immobile
Ciro Immobile (LaPresse) – interlive.it

Ciò non significa che la proposta araba sia impossibile: presto dall’Arabia Saudita qualcuno potrebbe offrire 30-35 milioni per il cartellino dell’attaccante. E c’è chi giura che la volontà del giocatore penda a favore di una partenza.

Le sirene arabe allarmano soprattutto i tifosi. Lotito, invece, si dice tranquillo. Ai microfoni del Corriere dello Sport, il presidente biancoceleste ha fatto presente che non c’è stata ancora alcuna offerta per l’attaccante campano e che comunque il capitano della Lazio non è in vendita.

Cosa succederà? Qualcosa potrebbe cambiare qualora l’Al Wehda o l’Al Shabab dovessero offrire a Immobile un contratto da più di 15 milioni a stagione. Qualche giornalista ha spiegato che una proposta verbale, a Ciro, sarebbe già arrivata mentre era in vacanza a Ibiza…

Un mesetto fa, pare che anche Simone Inzaghi abbia chiesto ai suoi dirigenti di sondare la pista Immobile. Il tecnico sarebbe felicissimo di poter avere in squadra l’attaccante che ha allenato tra il 2016 e il 2021. E anche Immobile gradirebbe la prospettiva di giocare ancora per Inzaghi. Proprio con l’allenatore nerazzurro, l’attaccante laziale ha dato il meglio: è stato due volte capocannoniere della Serie A nelle stagioni 2017-2018 e 2019-2020. Per Zhang, tuttavia, l’investimento è fuori mercato. Dunque non se ne parla nemmeno.

Impostazioni privacy