Tutti i dubbi sull’acquisto di Scamacca

L’ex centravanti del Sassuolo è vicinissimo a diventare un nuovo giocatore dell’Inter. Svelate tutte le perplessità riguardo il suo imminente arrivo

Gianluca Scamacca è il nome su cui l’Inter ha deciso di puntare per il proprio attacco: sia per via dell’età del calciatore che per il fatto che lo stesso classe ’99 ha già militato in passato in Serie A. Complice, chiaramente, la sua attuale valutazione di mercato.

Gianluca Scamacca (LaPresse) – interlive.it

A differenza di Folarin Balogun e Jonathan David, infatti, valutati rispettivamente sui 40 e 50 milioni di euro, il centravanti natio di Roma possiede, attualmente, un valore economico che è da considerarsi attorno ai 25 milioni: cifra per cui, alla fin fine, si dovrebbe chiudere. Non per nulla, l’Inter conta di strapparlo al West Ham proprio per questa cifra.

D’altronde, in questo momento, Gianluca Scamacca risulta essere, senz’alcuna minima ombra di dubbio, uno dei centravanti più forti – se non il più talentuoso – che la Nazionale Italiana possiede attualmente anche se, c’è da dirselo, innumerevoli tifosi della ‘Beneamata’ hanno, inevitabilmente, strizzato il naso di fronte al suo imminente approdo in nerazzurro. Questo, se non altro, per via del fatto che vi sono tutta una serie di dubbi riguardo il come l’ex Sassuolo potrebbe presentarsi alla corte di Simone Inzaghi. Proviamo a spiegarci meglio.

Scamacca-Inter: i motivi per cui il centravanti ‘made in Italy’ potrebbe fallire in nerazzurro

Come già anticipato, tralasciando il solo Lazar Samardzic – altro calciatore che è ad un passo dall’approdo in nerazzurro – Gianluca Scamacca è il nome più caldo in casa Inter in questo momento.

Gianluca Scamacca (LaPresse) – interlive.it

‘Beneamata’ e West Ham stanno, infatti, provando a limare tutti i dettagli inerenti a questa operazione di mercato proprio per poter far sì che il classe ’99 possa arrivare a Milano già in quest’estate. Affare che, quindi, dovrebbe chiudersi sui 25 milioni di euro. C’è da dover tenere in conto, però, tutta una serie di cose.

Così come Scamacca potrebbe far bene all’Inter, è anche altrettanto chiaro che il classe ’99 potrebbe benissimamente fallire nel contesto milanese. Questo perché l’ex Sassuolo è non soltanto reduce da un’annata alquanto insoddisfacente dal punto di vista realizzativo – sole 6 reti complessive per lui – ma anche perché la passata stagione dello stesso centravanti ‘azzurro’ è stata, inoltre, segnata da alcuni importanti infortuni. Per esempio quello giunto nella piena metà della scorsa regular season.

A metà stagione, infatti, Scamacca ha accusato un grave problema al menisco: fastidio che l’ha poi costretto a operarsi a metà aprile dovendo poi rimanere fermo per ben tre mesi di tempo – 82 giorni esatti per essere un po’ più precisi – e terminando, di conseguenza, in netto anticipo la stagione 2022-23.

Resta poi da dover mettere in conto anche la situazione caratteriale – oltre che familiare – del calciatore: colui che in passato ha già dimostrato di avere doti interpersonali alquanto ‘frizzanti’.

Quanto alla questione dal punto di vista del nucleo familiare, invece, in tanti ricorderanno sicuramente quell’episodio che vide coinvolto il papà del ragazzo in quel di Trigoria: momento in cui il capogruppo della famiglia in questione si presentò nel quartier generale della Roma con tanto di mazza da baseball in mano minacciando tutti nel mentre era fuori di sé. Vicenda che, in quel momento, ha pesato eccome – seppur in maniera minima – sulla carriera del giocatore.

Infine, resta da dover considerare il fatto che Scamacca potrebbe anche finire per fallire in una big come l’Inter patendo, di conseguenza, il passaggio in una piazza così grande come quella nerazzurra.

Avendo già fallito in Premier League, infatti, l’ex Sassuolo potrebbe finire per rivelarsi un flop – chiaramente non è questo ciò che ci si augura – per l’intera famiglia della ‘Beneamata’ complice, inoltre, il fatto che non verrà a costare poco.

Impostazioni privacy