Lautaro salta l’amichevole col Salisburgo: ecco il motivo

Lautaro Martinez non giocherà contro il Salisburgo nell’amichevole organizzata per oggi pomeriggio: per quale motivo si è fermato il Toro?

Si parla di un leggero sovraccarico muscolare. Quindi per Lautaro, quest’oggi, non ci sarà modo di partecipare al test col Salisburgo, la penultima amichevole dei nerazzurri prima dell’inizio del campionato. L’Inter sarà impegnata in amichevole in Austria nel tardo pomeriggio, ma l’argentino è rimasto alla Pinetina, allarmando i tifosi.

Lautaro, bloccato alla Pinetina
Lautaro (LaPresse) – interlive.it

Nulla di grave, a quanto pare. Lautaro Martinez dovrebbe saltare il match contro il Salisburgo solo per precauzione. L’attaccante argentino è rimasto infatti dunque a Milano e seguirà un programma personalizzato alla Pinetina dopo che lo staff medico ha deciso di non aggravare la sua condizione dopo un leggero ma comunque evidente sovraccarico muscolare.

Non c’è da preoccuparsi, fanno sapere dall’Inter. Tra un paio di giorni Lautaro dovrebbe essere di nuovo pronto. E non si paventa dunque la possibilità che il sovraccarico possa metterne a rischio la presenza nel primo incontro di campionato contro il Monza di settimana prossima. In fasi del genere è sempre meglio non forzare la mano e optare per scelte precauzionali.

Niente amichevole con il Salisburgo per Lautaro Martinez

Lautaro lavorerà ad Appiano per aggregarsi nuovamente al gruppo già nei prossimi giorni. Fermo ai box anche Acerbi, le cui condizioni sembrano tuttavia leggermente più gravi: c’è il rischio che possa saltare la prima di campionato.

Lautaro, stop per precauzione
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Quindi Acerbi e Lautaro saranno i due principali assenti nel penultimo test di precampionato dell’Inter. La speranza è di riaverli pronti già per l’ultima amichevole, in programma domenica, contro l’Egnatia. Ma per il centrale nerazzurro dovrebbe essere difficile. Lautaro, invece, potrebbe rientrare in gruppo già domani. Per Simone Inzaghi, già con gli uomini contati in attacco, sarà importante non rischiare più alcun infortunio. Senza Lautaro, per il tecnico piacentino le scelte di formazione sono obbligate contro gli austriaci del Salisburgo.

In attacco giocheranno Thuram e Correa. E a disposizione ci sarà Sebastiano Esposito, con le valigie già pronte. Il giovane centravanti di Castellammare di Stabia dovrebbe infatti trasferirsi presto a titolo temporaneo al Verona oppure in qualche club di B (Bari e Samp continuano a cercarlo con insistenza). E l’Inter si avvicina alla prima di campionato con solo tre attaccanti, di cui uno nuovo e non ancora integrato, un altro stanco e il terzo che è Correa…

Riguardo al passaggio di Esposito all’Hellas Verona nulla è ancora deciso. Il ragazzo ha preso tempo per scegliere bene con chi giocare la prossima stagione. L’Inter vorrebbe che giocasse in A. E si attende quindi una conferma da parte dell’entourage del calciatore campano. C’è chi scrive che l’accordo sia già stato chiuso. Chissà…

Si parla di un prestito secco, per Sebastiano Esposito. Forse il Verona avrebbe preferito una formula diversa. A oggi il club nerazzurro preferirebbe mantenere il controllo del ragazzo, sperando che trovi continuità con il Verona o altrove. Al massimo si può ragionare su un prestito con diritto di riscatto e opzione di controriscatto. Una strategia che l’Inter ha dovuto sfruttare parecchio finora per poter racimolare qualcososina, almeno in prospettiva dai giovani e dagli esuberi.

Impostazioni privacy