L’annuncio dell’ex: “L’Inter ha preso un campione”

I nerazzurri chiudono per il nuovo colpo. “Ha tutti gli ingredienti giusti per far bene in questo determinato contesto”

L’Inter, dopo un periodo di stand-by sul mercato, è tornata a rendersi protagonista in questa finestra di calciomercato estiva.

L'ex nerazzurro Sforza sul connazionale Sommer: "L'Inter ha preso un campione"
Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

I nerazzurri si sono, infatti, assicurati i diritti sulle prestazioni sportive di importanti calciatori, come ad esempio i vari Sommer, Audero e Samardzic: nuovi ed ulteriori tasselli che si vanno ad aggiungere agli altri acquisti già ufficializzati in passato di Di Gennaro, Bisseck, Cuadrado, Frattesi e Thuram.

Se c’è uno di questi che ha, però, reso particolarmente felice un qualcuno, quello è sicuramente Yann Sommer: neo estremo difensore della ‘Beneamata’ che indosserà, d’ora in poi per davvero, le vesti del numero uno dell’Inter. A parlare sul suo conto ci ha pensato proprio un ex nerazzurro.

L’ex Sforza allo scoperto: “Sommer? L’Inter ha fatto un affare. E’ un campione e lo dimostrerà”

L’ex centrocampista dell’Inter, Ciriaco Sforza, rimasto a difesa dei colori nerazzurri nella stagione 1996-97, ha parlato a proposito dell’approdo del suo connazionale Yann Sommer in quel di Milano: colui che in questo momento risulta essere, precisamente, il ventunesimo calciatore svizzero nell’intera storia calcistica della ‘Beneamata’.

Yann Sommer (LaPresse) – interlive.it

Il classe 1970, nato a Wohlen, si è infatti espresso in questo modo ai microfoni della ‘Blick‘ riguardo l’acquisto dell’ex Bayern Monaco: “Yann è diventato un campione e in questo momento nessuno può negarlo. Passa, indubbiamente, da un grande club all’altro” – ha esordito.

“Il suo obiettivo dev’essere quello di giocare titolare in Nazionale. Ha già una certa età sulle spalle e, ciò nonostante, in questo momento della sua carriera ha già raggiunto un certo tipo di traguardi. Può, perciò, essere orgoglioso ma ora, per sua fortuna, può scoprire un altro grande club, apprendere una nuova lingua e conoscere al meglio un nuovo Paese”.

Conclude poi: “Come svizzero, al giorno d’oggi, non è affatto scontato giocare per club di queste dimensioni. La pressione che c’è da queste parti è la stessa di Monaco. In questo tipo di società, devi sempre puntare alla vittoria e Yann ha tutti gli ingredienti per farcela: questo perchè possiede la mentalità vincente, la calma e l’esperienza”.

Impostazioni privacy