Lo libera Kane: all’Inter per 10 milioni

Harry Kane ha lasciato il suo storico club per arrivare al Bayern Monaco: a sorpresa, l’Inter potrebbe ora buttarsi su un giocatore dei bavaresi per 10 milioni

L’addio al Tottenham non deve essere stato semplice per Kane, così come non sono state facili le lunghe trattative per far sì che il trasferimento a Monaco potesse avverarsi. “Sono stati giorni impegnativi, una settimana intensa“, ha ammesso l’attaccante inglese durante la conferenza stampa di presentazione al nuovo club. “Questo è il mio primo trasferimento…

Kane si presenta ai bavaresi
Harry Kane (LaPresse) – interlive.it

Ho sempre voluto migliorarmi“, ha continuato l’attaccante trentenne, nato a Walthamstow, nel Regno Unito, “vedere fino a che punto posso arrivare. Ma voglio anche giocare ai massimi livelli, partecipare alla Champions League e lottare ogni anno per qualche titolo. Venire al Bayern mi offre questa opportunità“.

Con l’arrivo di Kane in Germania, l’Inter sperava che i bavaresi potessero liberare Choupo-Moting, attaccante già sondato mesi fa: voci affermano che potrebbe costare intorno ai 10 milioni. Le cose, però, non stanno davvero così…

Il camerunense ha rinnovato da poco con il Bayern, e ha solo un altro anno di contratto, a i bavarisi lo considerano una pedina utile: Tuchel vuole tenerlo in rosa. Da un punto di vista tecnico, l’attaccante ex PSG sarebbe potuto essere profilo gradito a Inzaghi, ma, resistenze del Bayern a parte, resta il problema dell’ingaggio troppo alto. Oltre al fatto che proprio nelle ultime ore il gruppo nerazzurro ha chiuso l’affare per Marko Arnautovic.

Pochi giorni fa, pur sapendo di essere vicino a prendere Kane, il Bayern non ha voluto dare il via libera alle trattative per Choupo, dichiarandolo incedibile. Qualcosa potrebbe essere cambiato? Difficile. Ma non impossibile.

Kane libera Choupo: l’Inter punta a un investimento massimo di 10 milioni

Eric Choupo-Moting, decisivo per il Bayern per trionfare nell’ultima Bundesliga, è considerato ancora utile anche per rendere più morbido l’integrazione dell’attaccante inglese. Solo da pochi giorni, però, Eric Maxim è tornato ad allenarsi (l’attaccante camerunese era indisponibile per un infortunio al ginocchio).

Inoltre, dall’Inghilterra, scrivono che il Bayern starebbe discutendo con il Chelsea per imbastire un accordo di scambio tra Choupo e Sterling. Tuchel vorrebbe un attaccante veloce e destro da affiancare a Kane, e Sterling vorrebbe lasciare i Blues. Più difficile sembrerebbe convincere il camerunense che non ha intenzione di giocare in un club fuori dalle coppe europee.

L’Inter, a ogni modo, potrebbe provare a rifarsi avanti soltanto in caso di partenza di Correa. Nella speranza che il Bayern possa sentirsi abbastanza coperto in attacco (dopotutto hanno preso Harry Kane, uno da trenta goal nella scorsa Premier, che in tutto ha segnato più goal di Jamal Musiala, Eric Maxim Choupo-Moting e Thomas Muller messi insieme).

Il nodo Correa: chi se lo prende?

Senza vendere l’argentino, Steven Zhang non avallerà mai l’ultimo investimento in attacco, nonostante il bilancio nettamente in positivo. Da qui alla fine del mercato l’Inter deve prendere principalmente un difensore. L’ennesimo attaccante, a oggi, è marginale. Se dovessero trovare un’occasione low-cost in attacco, l’investimento più importante, da circa 10 milioni o poco più, potrebbe essere fatto in difesa. Altrimenti succederà il contrario: 10 milioni per l’attaccante e nessuno o un paramentro zero (o un prestito) per la difesa.

Ancora un tentativo per Choupo-Moting?
Kingsley Coman, Eric Maxim Choupo-Moting e Thomas Mueller (LaPresse) – interlive.it

Joaquin Correa resta di certo un giocatore che l’Inter cederebbe senza rimpianti. Ma ciò non significa che sia in uscita. Per vendere c’è bisogno di pretendenti, che al momento non ci sono. Qualcosa potrebbe cambiare solo se l’Inter aprisse a una cessione in prestito, cosa che non ha ancora fatto (ma che potrebbe fare verso la fine di agosto).

Per varie ragioni, il Tucu è il vero e proprio l’ago della bilancia del mercato nerazzurro per l’attacco. I nerazzurri vorrebbero cederlo ma solo a titolo definitivo e per 15 milioni di euro. Nessuno si fa avanti (si era parlato di club arabi, turchi e forse del Villareal, del Torino o del Marsiglia). Difficile trovare una soluzione.

Impostazioni privacy