“Il sacrificio di Inzaghi”: Gianfelice Facchetti spara a zero su Lukaku

Il comportamento del belga, prossimo ad accasarsi alla Roma, ha lasciato fortemente a desiderare in casa Inter. Lo conferma un’interista sfegatato

Tra Romelu Lukaku e l’Inter non c’è più nulla. Il belga, come ormai risaputo, ha ‘flirtato’ con la Juventus negli scorsi mesi a totale insaputa dei nerazzurri venendo, a quel punto, snobbato dalla squadra che ad oggi risulta essere vice Campione d’Europa.

Lukaku dopo l’atterraggio di ieri a Roma (LaPresse) – interlive.it

Incontestabile la decisione intrapresa da parte dell’intera dirigenza interista: colei che ha deciso di non scendere più, in alcun modo, ad altri compromessi con il belga. Mai come in quest’estate, il futuro di ‘Big Rom’ è stato in fortissimo bilico e, a rimettere a posto le cose, ci ha poi pensato la Roma.

Nel bel mezzo di questa finestra di calciomercato sono, infatti, giunte più e più offerte dall’Arabia per Romelu Lukaku: calciatore che nonostante tutto e tutti ha deciso, a differenza di molti altri, di sbarcare in terra Saudita (la sua volontà è quella di continuare a grandi livelli per qualche altro anno di tempo).

A quel punto, come già anticipato, è stato il club capitolino a dare una fortissima accelerata al seguente affare in quest’ultima settimana: operazione che si concluderà, perciò, in prestito secco annuale a 5,8 milioni di euro.

Più che comprensibile, quindi, la delusione che regna attualmente sui volti dei tifosi dell’Inter: rimasti, a tratti inorriditi, dal comportamento attuato da parte del classe ’93, colui che ha promesso tanto alla causa interista venendo poi meno però. A parlarci per bene di tutto questo è stato lo stesso Gianfelice Facchetti, terzogenito dell’ex bandiera nerazzurra Giacinto.

Gianfelice Facchetti: “Lukaku? Immagino volesse il sacrificio di Inzaghi, pura follia”

Gianfelice Facchetti, terzogenito dell’ex nerazzurro Giacinto, ha parlato in esclusiva all’AGI a proposito della faccenda Lukaku.

Gianfelice Facchetti (LaPresse) – interlive.it

La storia tra l’Inter e Lukaku è finita male sia per responsabilità sue che per via della sua ‘corte dei miracoli’ – esordisce..

Già dopo la maniera in cui se ne andò, fu una scommessa riprenderlo. Poi, una volta tornato, è stato aspettato quasi fino a metà campionato per via degli infortuni e altre difficoltà varie”.

Prosegue poi: “Il suo apporto fornito nella passata stagione è stato appena sufficiente, ma fino a un certo punto. Nonostante quanto accaduto a Istanbul, anche se per carità commettere errori ci sta, gli interisti sarebbero stati praticamente tutti contenti di ripartire insieme e invece, con queste premesse, il giocatore ha avuto la faccia tosta di avanzare altre pretese.

Conclude infine: Immagino volesse il sacrificio di Inzaghi, ma qui si tratta di pura follia. Spesso, il talento, ha mascherato tutto ciò, anche perché per un tifoso tradito ce n’è subito un altro pronto a farsi sedurre. Spero che San Siro lo ignori quando si presenterà. Nessun rancore, conta solo l’Inter.

 

Impostazioni privacy