Un nerazzurro per Pioli: il Milan in vantaggio sull’Inter

0
10

Ha convinto i nerazzurri e ora è conteso da Pioli e Inzaghi: il laterale sinistro potrebbe accedere il nuovo derby di mercato

L’annata è cominciata nel migliore dei modi per Ruggeri. L’esterno atalantino originario di Zogno ha brillato al debutto in campionato propiziando la rete decisiva di De Ketelaere e ha già scalato le gerarchie sulla corsia mancina. E adesso è un obiettivo di mercato per l’Inter e il Milan.

Pioli vuole il laterale sinistro dei nerazzurri
Stefano Pioli (LaPresse) – interlive.it

L’esterno nerazzurro sarebbe utile soprattutto a Stefano Pioli, ma pare che interessi molto anche a Simone Inzaghi, anche se l’Inter appare già abbastanza coperta per quel ruolo. L’atmosfera da derby, che caratterizza la ripresa dopo la sosta per le Nazionali, trova eco anche in quello che potrebbe succedere d’inverno, con la sessione di riparazione.

Come scrive il sito calciomercato.itil derby si preannuncia infuocato anche in sede di trattative“. L’ultima indiscrezione che coinvolge entrambe le società riguarda appunto Matteo Ruggeri.

Inter e Milan potrebbero infatti darsi battaglia sul mercato per il talento in rampa di lancio nella squadra allenata da Gasperini. In vantaggio, tuttavia, ci sarebbe il Milan, dato che l’Inter ha meno urgenza di investire sulla fascia dove ci sono già Dimarco e Carlos Augusto a fare il loro dovere.

Pioli vuole il laterale nerazzurro: occhi puntati su Ruggeri

Matteo Ruggeri è cresciuto a Zogno, in Lombardia, paesino dove ha iniziato a giocare a calcio prima di approdare, nel 2021, nel settore giovanile dell’Atalanta nel 2011. Ha esordito con la Dea nel novembre 2020, entrando come sostituto all’81’ in una partita della fase a gironi di UEFA Champions League (contro il Liverpool). Non una partita felice, dato che l’Atalanta ha perso 5-0 in casa.

Reggeri piace a Inter e Milan
Matteo Ruggeri (LaPresse) – interlive.it

Cinque giorni dopo, il ragazzino ha esordito anche in Serie A, nel pareggio interno per 1–1 proprio contro l’Inter. A fine luglio 2021, Ruggeri è passato in prestito stagionale alla Salernitana neopromossa in Serie A. Per l’esterno, un bottino di 14 presenze in cui ha mostrato sicurezza soprattutto in difesa.

A inizio campionato, mentre era agli ordini di Nicola, a casa del Torino, ha subito però un infortunio al flessore che lo ha infatti costretto a rimanere a lungo fuori. Tornato a Bergamo, Ruggeri si è fatto subito notare come terzino sinistro molto fisico e dotato di buona tecnica e di discreta visione di gioco.

Il rilancio dopo l’infortunio del terzino

Gasperini ha voluto puntare sul ragazzo e allenarlo per abituarlo a sfruttare due sue skill particolari: il cross preciso e la conclusione potente da fuori. Nella scorsa stagione è entrato in campo 15 volte, senza mai segnare. Ciononostante, il suo allenatore ha voluto trattenerlo a Bergamo, con il nuovo anno è già stato schierato tre volte come titolare nelle prime tre stagionali.

Gasperini si affida a Ruggeri
Gasperini (LaPresse) – interlive.it

L’esterno sinistro che ha compiuto ventun’anni a luglio è probabilmente un nome ancora poco noto al grande pubblico, ma Inter e Milan lo seguono già da tempo. Dopotutto, il ragazzo frequenta la Serie A già  da quattro stagioni.

Sia a Inzaghi che a Pioli il nerazzurro piace per il fisico da corazziere, il mancino raffinato e i margini di crescita. Nonostante l’età ancora verde, Ruggeri sembra già vicino a esplodere e a farsi notare da tutti.

Dopo aver recuperato dall’infortunio, in questo primo scorcio estivo, Ruggeri ha sempre panchinato l’olandese Mitchel Bakker, preso per 10 milioni dal Bayer Leverkusen. Bakker, sulla carta, doveva essere un titolare inamovibile, avendo due anni in più di Ruggeri e un’esperienza internazionale maturata nell’Ajax e nel Psg. E invece Gasperini gli sta preferendo il giovane Ruggeri che gli garantisce impatto fisico, aiuto difensivo, corsa e soprattutto ottimi cross.