Vlahovic-Lautaro col terzo ‘incomodo’: Inter e Juve nel valzer dei bomber

E vai col valzer: Lautaro Martinez e Dusan Vlahovic continuano a essere trascinati in ballo dalla fame di bomber che anima la Premier

Il Chelsea a secco di goal, il Manchester United poco incisivo in attacco e l’Arsenal pronto a insidiare la supremazia del City di Guardiola sono a caccia di nuovi centravanti. Il mercato su cui insistere è quello più in crisi: la Serie A. E così Dusan Vlahovic e Lautaro Martinez rischiano di essere risucchiati nel gran valzer degli attaccanti. Il serbo e l’argentino piacciono da tempo in Premier e continuano a essere appetibili sul mercato malgrado le loro altissime valutazioni. La girandola di attaccanti che potrebbe prender corpo in inverno inquieta non poco Inter e Juve.

Vlahovic e Lautaro nel mirino della Premier
Lautaro e Vlahovic (LaPresse) – interlive.it

Intanto il Toro si è imposto come uno degli attaccanti più prolifici di tutt’Europa, e di conseguenza il suo nome comincia a essere più evocato di quello di Victor Osimhen dai tabloid inglesi che si occupano di rumors di mercato. Nonostante non segni quanto Lautaro, anche Dusan Vlahovic continua a essere molto seguito in Premier.

I due grandi talenti della Serie A sono insomma ancora sotto riflettori, specie nel Regno Unito. In quest’ottica, il sito calciomercato.it parla di un intreccio che potrebbe riguardare entrambi gli attaccanti. Per il sito, il club che potrebbe muoversi concretamente a gennaio è l’Arsenal.

Dall’avvento di Arteta in panchina, i Gunners sono cresciuti fino a tornare una realtà importante in Premier League“, si legge su calciomercato.it. “Per questa stagione, puntano a insidiare il Manchester City sia in patria che in Europa e hanno già battuto i campioni d’Europa nel Community Shield“. Ma per il salto di qualità definitivo il club londinese ha necessità di rinforzarsi ulteriormente.

Vlahovic e Lautaro ballano di nuovo il valzer: l’Arsenal fa scattare

Secondo l’esperto di mercato Ekrem Konur, su X, Lautaro e Vlahovic sono già nel mirino dei londinesi, anche se nelle ultime ore un nome a sorpresa potrebbe aver conquistato l’attenzione di Arteta. Come riporta ancora calciomercato.it, la scelta della dirigenza dell’Arsenal potrebbe ricadere alla fine su Ivan Toney, l’attaccante del Brentford attualmente in pausa forzata (sospeso per calcioscommesse).

Lautaro piace a tutte le big della Premier
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Il ragazzo tornerà in campo nel 2024. E l’Arsenal potrebbe puntare ad acquistare con lo sconto il ventisettenne britannico proprio perché spaventato dalle richieste della Juventus e dell’Inter per i loro bomber. Toney costerebbe a oggi intorno ai 60 milioni. Molto meno del serbo e del Toro.

C’è un problema: Toney piace anche a Pochettino per il suo Chelsea. Di conseguenza, qualora l’Arsenal dovesse riuscire a chiudere per l’inglese del Brentford, i Blues dovrebbero puntare a qualcun altro.

Il primo nome alternativo per Pochettino, a livello ideale, sarebbe Lautaro. Ma, data la recente crisi sorta su TikTok fra De Laurentiis e Osimhen, il Chelsea potrebbe anche puntare sull’attaccante nigeriano presentano al Napoli una maxi offerta.

Osimhen e il triangolo con gli attaccanti dell’Inter e della Juve

Come raccontato in un articolo del The Guardian, Osimhen potrebbe essere finito nel mirino degli inglesi. Il capocannoniere della passata Serie A è il nome forte su cui i Blues potrebbero rifondare il reparto offensivo. Il club della Premier League è sempre pronto a un investimento pesante nel prossimo gennaio. E anche in questo caso le alternative a Osimhen sarebbero rappresentate dai soliti Lautaro e Vlahovic.

Osimhen, Lautaro e Vlahovic seguiti dalla Premier
Lautaro (LaPresse) – interlive.it

In ultimo potrebbe muoversi anche il Tottenham, che ancora deve riprendersi del tutto dell’addio di Kane. Dall’Inghilterra, tra i tanti nomi accostati agli Spurs, subito dopo la partenza di Kane, si faceva anche quello dell’attaccante dell’Inter. Ma al bomber non è avvicinabile da un club che non partecipa nemmeno alla prossima Champions e che non può mettere sul piatto più di 80 milioni.

Bisognerebbe quindi puntare su un attaccante dal prezzo più contenuto. Uno come Ciro Immobile, per esempio, che malgrado l’età può ancora garantire goal e personalità. Ecco come nel valzer inglese, oltre a Lautaro e Vlahovic potrebbe inserirsi anche il giocatore simbolo della Lazio.

Impostazioni privacy