Tredici su tredici, Lautaro come Icardi

Nuovo record per il centravanti simbolo e capitano dell’Inter, Lautaro Martinez, dopo la rete segnata ai danni della Juventus nel Derby d’Italia: pareggiato Icardi nel 2017/2018

I fantasmi non fanno rumore perché si muovono nell’etere, eppure Lautaro Martinez si è mosso sul terreno di gioco dell’Allianz Stadium come fosse un fantasma ma facendo impazzire i tifosi nerazzurri. La sua è stata una vera apparizione.

Lautaro come Icardi, record nerazzurro in Serie A
Lautaro Martinez e Mauro Icardi, due icone dell’attacco dell’Inter degli ultimi anni (LaPresse) – interlive.it

Quel tanto che basta per mettere fuori gioco il marcatore Federico Gatti e far perdere le sue tracce, anticipando il movimento di quest’ultimo lungo una diagonale ben tracciata dal filtrante al centro di Marcus Thuram. Una spizzata di destro per sorprendere Wojciech Szczęsny e imbucare a rete. E non una rete qualunque. La rete. La rete del pareggio nerazzurro ai danni della Juventus, per poter garantire alla formazione di Simone Inzaghi un punto ugualmente prezioso ai fini della classifica.

La rete che magicamente eleva il centravanti argentino simbolo di un’Inter ben organizzata e fluida in mezzo campo a diventare nuovamente record-man. Quella segnata è stata infatti la tredicesima su tredici partite giocate in campionato, escluse dunque le marcature registrate in Champions League. Semplicemente meraviglioso. 

Lautaro come Icardi, ora insegue il record assoluto e fa 13 su 13 in campionato

Prima di lui soltanto un altro calciatore, anch’egli argentino e simbolo di un’Inter del passato ancor oggi stampata negli annali della storia nerazzurra: Mauro Icardi. Da connazionale a connazionale, dunque, lo scettro di miglior marcatore e record-man passa attraverso una sensazionale rete segnata proprio ai danni della Juventus diretta inseguitrice nella classifica di Serie A.

Lautaro come Icardi, record nerazzurro in Serie A
Tredici gol in tredici partite di Serie A per Lautaro, record assoluto (LaPresse) – interlive.it

L’ex capitano dell’Inter aveva infatti fatto registrare un risultato personale simile nella stagione 2017/2018, la stesa che lo ha poi visto protagonista di un testa a testa incredibile con Ciro Immobile per portare a casa il primato di capocannoniere del campionato con un totale netto di 29 reti.

Icardi riuscì entro la quindicesima giornata a mettere a segno un’ulteriore doppietta più una rete contro il Chievo: un ulteriore tassello da battere per Lautaro, sicuramente raggiungibile. A frapporsi nel mezzo, però, ci sarà il Napoli. E non sarà facile fare risultato, soprattutto dopo la ripresa dell’entusiasmo della compagine partenopea dopo l’innesto di Walter Mazzarri in panchina a seguito dell’esonero di Rudy Garcia.

 

Impostazioni privacy