Benfica-Inter, Inzaghi: “Audero e Sanchez dal primo minuto”

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro Simone Inzaghi alla vigilia della quinta giornata della fase a gironi di Champions League contro il Benfica 

A giorni di distanza dal pareggio maturato sul terreno di gioco dell’Allianz Stadium contro la Juventus che non ha premiato né l’una né l’altra pretendente allo Scudetto, l’Inter torna a respirare l’aria di Champions League per disputare la quinta e penultima partita della fase a gironi della massima competizione europea per il club contro il Benfica di Roger Schmidt.

Inzaghi in conferenza stampa pre Benfica-Inter
Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Per l’occasione, il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi è stato invitato a prendere parola nella consueta conferenza stampa di rito pre-partita dalla sala dello Stadio da Luz di Lisbona. In diretta testuale qui su ‘interlive.it’.

PRIMATO – “Essere qualificati è sicuramente una grande soddisfazione ma quella di domani sarà una partita ugualmente importante. Non abbiamo finito il nostro lavoro, c’è un primato in classifica da conquistare. La Real Sociedad è prima come noi”

CHANCE AUDERO – “Ho comunicato al resto della squadra che giocherà Audero. È un ragazzo in gamba e merita questa occasione, lo avrei fatto giocare dal primo minuto già contro il Frosinone”

JUVENTUS – “Domenica abbiamo giocato una partita matura. Lo scorso anno avevamo preso due gol simili e avevamo perso tante certezze, stavolta eravamo concentrati. Non è stata un’Inter spettacolare ma mi è comunque piaciuta”

OBIETTIVI – “Abbiamo il solo obiettivo di vincere. Questo è il terzo anno consecutivo in cui andiamo agli ottavi di Champions League ed aver raggiunto la qualificazione al Mondiale per Club è motivo d’orgoglio”

BENFICA – “Li incontriamo per la quarta volta in sei mesi, ora sarà ancora più difficile. Loro hanno vinto l’ultimo derby nei minuti finali e dispongono di una rosa lunga. Ho stima per l’allenatore che ha messo sotto pressione PSG e Juventus, oltre ad aver vinto un campionato”

SANCHEZ – “Penso possa giocare dal primo minuto. Ho dovuto tenerlo fuori nella trasferta a Torino perché aveva un caviglia gonfia. Oggi si è allenato in gruppo e sta bene, siamo molto contenti. La sua condizione non può che migliorare, questo per lui è fondamentale dopo aver lavorato da solo in estate”

Termina qui la diretta testuale.

Impostazioni privacy