Tra rinnovo e nuovo record, Lautaro boom: “Manca poco”

Il Capitano dell’Inter sta continuando a trascinare la propria squadra a suon di gol e ottime prestazioni tanto da essersi meritato le discussioni per un nuovo accordo

E’ un Lautaro Martinez in formato super quello potuto osservare in questi primi tre mesi e mezzo della regular-season 2023-24 al fianco della formazione su cui siede attualmente in panchina il tecnico Simone Inzaghi.

Lautaro punta a migliorare il proprio score personale di 28 reti
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Un Lautaro capace, sin qui, di mettere a referto 15 reti e 3 assist in appena 19 gare disputate tra campionato e Champions League (non per nulla è proprio l’argentino l’attuale capocannoniere della A, ora a +6 su Giroud e Berardi fermi entrambi al secondo posto).

Diventato, ormai, un vero e proprio simbolo di questa squadra, il classe ’97 si è posto un solo ed unico obiettivo in mente ed è quello della conquista dello Scudetto. A livello personale, invece, l’ambizione dell’ex Racing Club resta quella di provare a migliorare il proprio score personale con l’Inter: col ‘Toro’ di Bahia Blanca capace di mettere a segno la bellezza di 28 reti nella passata stagione, suo record assoluto. 25, invece, le marcature realizzate dall’attuale Capitano nerazzurro nell’annata 2021-22.

Altro e importante argomento di discussione resta quello del prolungamento di contratto dell’argentino: accordo che dovrebbe così finire per estendersi dal 2026 sino a giugno 2028 con tanto d’innalzamento d’ingaggio in favore dell’attuale numero 10 nerazzurro (dai 6 ai circa 7 milioni di euro netti a stagione). Un rinnovo che, a dire il vero, potrebbe anche finire per lanciare un messaggio ben preciso a molti altri calciatori. Questo il pensiero di una delle vecchie glorie nerazzurre.

Altobelli esalta Lautaro: “Il rinnovo con l’Inter un bel messaggio per chi pensa soltanto ai soldi”

Alessandro Altobelli, in arte ‘Spillo’, una volta intervenuto davanti ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ si è soffermato sulla questione che vede, attualmente, coinvolti Lautaro Martinez e l’Inter per il rinnovo di contratto dell’argentino.

Altobelli: "Rinnovo Lautaro un messaggio a chi pensa soltanto ai soldi"
Alessandro ‘Spillo’ Altobelli (Instagram) – interlive.it

“Lautaro mi piace tantissimo. E’ sempre disponibile con tutti e non tira mai indietro la gamba. Fa gol, lotta, si sacrifica e non sbaglia mai una decisione. Come quella di rinnovare – spiega l’ex centravanti nerazzurro, concludendo poi così sulla faccenda: “Questa si che è una bella dimostrazione di attaccamento alla maglia. Un bell’esempio per chi, d’altra parte, pensa soltanto ai soldi. Dico che può tranquillamente diventare una bandiera di questa squadra. Da qui l’annuncio del diretto interessato.

Lautaro: “Rinnovo? Per me è cosa fatta, firmerei anche domani”

Lautaro Martinez, intervistato in esclusiva da ‘Sport Mediaset’, ha voluto rompere ogni tipo di indugio sul rinnovo di contratto che lo attende con l’Inter. Queste le sue dichiarazioni:

Lautaro: "Rinnovo? Per me è cosa fatta, firmerei anche domani"
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

“A che punto siamo per la firma? Mancano soltanto un paio di dettagli ma per me è praticamente pronta, firmerei anche domani. Qui a Milano mi trovo veramente bene: sono ben voluto dai tifosi, la mia famiglia si trova a proprio agio e ho tanta voglia di rinnovare. Manca poco, resto tranquillo” – esordisce.

Personalmente mi aspettavo un avvio del genere da parte nostra anche se, sono sincero, non credevo che saremmo riusciti a ingranare così velocemente” – spiega il ‘Toro’. “Stiamo lavorando nel giusto modo, ci siamo ben compattati e questo è anche merito di chi è arrivato in estate, sono tutti ragazzi straordinari”.

Conclude infine: “Cosa mi ha detto Inzaghi in quella telefonata? Posso soltanto dirvi che non è caduto dal letto (ride, ndr). Credo che il mister sia cresciuto tantissimo dal punto di vista tecnico e umano in questi ultimi anni. E’ una persona straordinaria, che dà una chance a qualsiasi tipo di giocatore e che nelle scorse due stagioni ha consentito all’Inter di vincere trofei e di raggiungere una finale di Champions”.

Impostazioni privacy