L’Inter blinda il suo capitano: rinnovo Lautaro, i dettagli

Dopo Dimarco e Mkhitaryan dovrebbe toccare a Lautaro Martinez: l’Inter spera di poter annunciare il prima possibile il rinnovo del capitano 

Quando rinnoverà, il Toro? Il campionato ha offerto agli interessati un dato fondamentale: senza il suo numero 10, la squadra non gira. Capita spesso che l’importanza di un fattore si riveli meglio con l’assenza che con la presenza. Il fatto da non dimenticare è che l’Inter si smarrisce senza capitan Lautaro. Ma c’è una buona notizia: Lautaro è già pronto per tornare in campo: vuole a tutti i costi recuperare per la partita contro l’Hellas Verona prevista per il 6 gennaio e riprendere a segnare per aiutare l’Inter a mantenere la testa della classica.

Rinnovo entro fine gennaio per Lautaro
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Lo stop muscolare che gli ha fatto saltare le gare contro Lecce e Genoa è pesato all’Inter tanto quanto a Lautaro che avrebbe voluto segnare il suo trentesimo goal nel 2023. Potrà rifarsi continuando a firmare reti importanti in questo campionato. In questa stagione è già a quota 17: 15 reti in Serie A e 2 in Champions League. È in un momento topico, il Toro. Nessuno lo ferma. Magari c’entra anche il fatto che non ha un Lukaku o un Dzeko con cui convivere…

In ogni caso, questo sembra il periodo più propizio per firmare il rinnovo. Il suo agente sta ancora trattando, ma da parte dell’Inter c’è fiducia in un accordo imminente. Il problema è che c’era fiducia anche rispetto ai rinnovi di Perisic e di Skriniar, e sappiamo com’è andata a finire… Da Lautaro ci aspettiamo un comportamento differente.

Si tratta di rendere ancora più saldo il suo rapporto speciale con l’Inter. Un rapporto fatto di gioie e sofferenze, goal e assist, leadership e crescita continua. Il Toro è un tesserato diverso da chiunque altro, ed è normale che non si faccia altro che parlare del suo rinnovo.

Tutto è già pronto da tempo, dicono. E si parla da tempo anche di cifre. Il nuovo stipendio di Lautaro dovrebbe essere di circa 8 milioni a stagione più variabili in bonus. Il prezzo giusto per prolungare il contratto fino al 2028. Più che un’esigenza un premio per un giocatore che sta facendo il bene dell’Inter.

Lautaro, le cifre e i termini del rinnovo in arrivo

Ci si aspettava la notizia del rinnovo entro fine dicembre, e non è arrivato. Ma non c’è fretta. L’annuncio potrebbe arrivare già nelle prossime settimane, entro fine gennaio. Cioè con la fine del calciomercato. I numeri dell’argentino del 2023 sono stati straordinari e sarebbe stato bello concludere l’anno con il prolungamento. Lautaro si è laureato campione del mondo grazie al trionfo di un anno fa in Qatar, e poi si è preso l’Inter, oscurando persino Lukaku.

Rinnovo entro fine gennaio per Lautaro
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

A suon di goal, il Toro si è avvicinato ai miti della storia dell’Inter e si è conquistato il ruolo di leader tecnico e morale della squadra nerazzurra. E tutti questi motivi spingono l’Inter a blindare il centravanti un ricco rinnovo contrattuale entro la fine del mese.

L’ingaggio verrà ovviamente adeguato al nuovo status al quale Lautaro è assurto. Il Toro diventerà il giocatore più pagato dell’Inter e uno dei più pagati in Serie A. Sul rinnovo di Lautaro Martinez è appunto tutto deciso da tempo. Eppure manca l’ufficialità. Per l’Inter, il Toro è senza dubbio il giocatore più rappresentativo, oltre a essere il leader tecnico e carismatico. E un giocatore così va tutelato.

Un 2023 da incorniciare

Perché non ha rinnovato ancora? Perché non c’è tutta questa fretta, risponderebbero Marotta e gli altri dirigenti dell’Inter. Fidandosi di Lautaro e stimandolo come valore aggiunto della rosa, gli interessati vogliono concludere per bene le trattative.

Lautaro e il giallo del Capodanno a Madrid
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Qualcuno si è spaventato vedendo le foto di Lautaro incappucciato a Madrid a Capodanno. L’attaccante non era nella Capitale spagnola per parlare con il Real: era in famiglia per festeggiare l’ultimo dell’anno, tutto qua.

Lautaro si è comportato davvero come un toro infuriato in questo 2023. Si è trasformato in un attaccante capace di segnare da ogni posizione ed è diventato più costante, senza stravolgere il suo stile di gioco. Continua dunque a sacrificarsi per la squadra e a correre tanto, ma ha smesso di prendersi lunghe pause.

Sì, gli capita ancora di andare a vuoto, ma sarebbe anormale immaginare una doppietta in ogni partita. Il Toro ha fatto il massimo in ogni partita. Resta aperta soltanto una sfida, quella del rinnovo.

E non è solo Lautaro a doverla chiudere. Anche l’Inter deve fare il suo, blindando il più a lungo è possibile un giocatore che ha dimostrato impegno, crescita, fedeltà e vero attaccamento ai colori nerazzurri.

Impostazioni privacy