Lautaro e Dimarco in gruppo: ancora Bisseck o Pavard, Inzaghi ha scelto

Benjamin Pavard vuol riprendersi l’Inter e Bisseck non ha timori reverenziali: anche lui punta a mantenere la titolarità

Chi premierà Simone Inzaghi fra il francese e il tedesco? Per la partita contro il Verona, il tecnico nerazzurro potrebbe rilanciare Pavard, nonostante in queste ultime settimane abbia ottenuto da Bisseck ottime risposte. Sabato 6 gennaio alle ore 12:30 l’Inter affronterà l’Hellas al Meazza. Il match valido per la diciannovesima giornata di Serie A è anche l’ultimo del girone d’andata del campionato 2023/24.

Pavard torna dal 1'
Pavard (LaPresse) – interlive.it

L’Inter deve vincere. E per farlo Inzaghi può contare su una rosa quasi al completo: all’appello mancano solo Cuadrado (infortunato) e il nuovo acquisto Buchanan. Per il resto sono rientrati anche Dimarco e Lautaro. Dumfries è disponibile dalla scorsa settimana. Pavard ha recuperato già da tempo, anche se finora Inzaghi gli ha preferito il giovane Bisseck.

Il francese, ovviamente, non è disposto a farsi soffiare il posto dal ragazzino arrivato dalla Germania. Per questo sta spingendo al massimo affinché Inzaghi lo piazzi titolare, dal 1′, contro il Verona. E, molto probabilmente, andrà a finire proprio così: l’occasione è quella giusta per rivedere l’ex Bayern Monaco in campo dal 1′ dopo più di due mesi, accanto ad Acerbi e Bastoni.

Per il resto, in vista della partita contro l’Hellas Verona, l’Inter che non cambierà molto rispetto al deludente pareggio del Marassi contro il Genoa. Sulle fasce dovrebbe partire subito Dumfries al posto di Darmian, mentre Carlos Augusto è confermato come titolare. In mezzo, giocheranno i tre titolarissimi: Barella, Calhanoglu e Mkhitaryan. In attacco i più quotati sono Arnautovic e Thuram in attacco. Con Lautaro pronto a tornare in campo nel secondo tempo.

Pavard vs Bisseck: il francese punta a tornare titolare

Oltre a Lautaro Martinez è recuperato anche Federico Dimarco. Tutti e due sono tornati proprio stamattina ad allenarsi con i compagni di squadra. Quindi, salvo imprevisti, saranno entrambi a disposizione di Simone Inzaghi sabato prossimo. Pur non potendo partire titolari, offriranno all’allenatore alternative valide in corso.

Bisseck soffia il posto a Pavard
Yann Bisseck (LaPresse) – interlive.it

Ieri hanno svolto entrambi sedute personalizzate mostrando progressi incoraggianti, e per questo sono stati aggregati al gruppo. Anche Calhanoglu si è totalmente ristabilito dall’influenza che lo aveva costretto ad allenarsi in solitaria.

Riguardo a Pavard, bisogna capire se le bocciature nelle due ultime uscite sono dipese soprattutto dalla volontà di preservare il francese dopo il lungo infortunio, oppure se Inzaghi abbia trovando maggiore sicurezza in Yann Bisseck. L’allenatore, in realtà, ne ha parlato esplicitamente, spiegando che Pavard avrebbe potuto giocare dal 1′ già contro il Genoa, ma che Bissek gli è stato preferito viste le buone prestazioni precedenti.

La rivincita del francese

Ecco perché il francese scalpita. Vuol dimostrare di essere un top-player e di poter essere fondamentale per l’Inter. Nonostante le partite sempre sopra la sufficienza disputate a inizio stagione, è impossibile dire che l’ex Bayern si sia comportato finora da vero valore aggiunto.

Pavard si riprende il posto da titolare
Benji Pavard (LaPresse) – interlive.it

Bisseck invece viene dal suo primo goal e da un’altra prestazione pulita e ordinata. Contro il Genoa era giusto che Inzaghi lo premiasse. Ora però è il momento di favorire anche il reintegro completo di Pavard.

Contro i veneti, dunque, Pavard vuole far vedere a tutti di cosa è capace. Mancherà contro il Verona anche Buchanan, che potrebbe esordire contro il Monza (anche se è difficile immaginare che Inzaghi lo butti dentro prima di averlo educato alla sua visione tattica). Domani il canadese sarà a Bruxelles per espletare alcune pratiche burocratiche. Contro l’Hellas l’unico vero calciatore out della rosa nerazzurra è dunque Cuadrado.

Come al solito, a gennaio, Dumfries comincia a dare segni di insofferenza. Vuole andarsene? Questo potrebbe essere il terzo gennaio della sua carriera all’Inter in cui l’olandese incomincia a sentirsi ingabbiato o fuori forma… Chissà quando tornerà centrale nel progetto nerazzurro.

L’arbitro di Inter-Hellas Verona sarà Marco Piccinini, della sezione di Forlì. Gli assistenti saranno Rossi L. e Cipressa, il quarto ufficiale sarà Gualtieri, VAR dell’incontro Nasca, Assistente VAR Di Vuolo.

Impostazioni privacy