Rispunta Milinkovic-Savic: ecco cosa succede

Anche il centrocampista serbo, ex Lazio e vecchio pallino di Marotta per l’Inter, assisterà alle sfide di Supercoppa Italiana in programma in Arabia Saudita 

Era una delle stelle del campionato di Serie A, bramata da tanti top club di rilievo anche all’estero. L’avventura di Sergej Milinkovic-Savic alla Lazio, però, è terminata con qualche sorpresa. Perché per quanto altre realtà italiane come Inter e Juventus abbiano tentato di convincere il calciatore a sposare le rispettive cause e restare in Italia, alla fine la forza magnetica del calcio arabo lo ha attirato a sé con forza.

Milinkovic-Savic ospite della sfida dell'Inter in Supercoppa Italiana
Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista dell’Al-Hilal ed ex Lazio (LaPresse) – interlive.it

Ora il centrocampista serbo gioca con la maglia dell’Al-Hilal ed è contento di come stanno andando le cose. Certo, il livello di competitività non è ancora al pari di altri campionati europei ed internazionali ma qualcosa si sta lentamente ed inesorabilmente muovendo perché slanciato dal giro economico notevole che ha investito anche il mercato nostrano.

Col passare del tempo, anche l’Inter ha virato su altri obiettivi lasciando andare Milinkovic-Savic al proprio destino. Eppure prossimamente le strade del centrocampista e della sua vecchia pretendente di mercato potrebbero nuovamente incrociarsi in via diretta. Ma senza toccare qualunque discorso contrattuale.

Milinkovic-Savic tifoso speciale di Lazio-Inter, match delle semifinali di Supercoppa Italiana a Riyadh

Stando alle stime infatti, il serbo dovrebbe essere presente sugli spalti dello Al-Awwal Park Stadium di Riyadh ove avrà luogo una delle due semifinali del nuovo format di Supercoppa Italiana proprio tra Lazio e Inter il prossimo 19 gennaio.

Milinkovic-Savic ospite della sfida dell'Inter in Supercoppa Italiana
Prevista la presenza di Milinkovic-Savic nella sfida di Supercoppa tra Inter e Lazio (LaPresse) – interlive.it

Una piacevole sorpresa da parte del calciatore, vecchia bandiera biancoceleste, per fare il tifo alla squadre che per lunghi anni lo ha adorato e decantato. Per certi versi Milinkovic-Savic sarà quindi ancora avversario dell’Inter, ma sotto una veste totalmente diversa e inedita.

Impostazioni privacy