“Ci sono divergenze”: l’annuncio su Lautaro gela i tifosi dell’Inter

Il regalo di Natale non è stato ancora scartato: la dirigenza nerazzurra non ha ancora chiuso il rinnovo di Lautaro Martinez: ci sarebbero alcune divergenze

Tante belle dichiarazioni di disponibilità, da una parte e dall’altra, con voci sempre più insistenti di un rinnovo già praticamente chiuso e solo da registrare. E invece il Toro non ha ancora prolungato il suo contratto con il club nerazzurro. Che cosa sta succedendo? Più giorni trascorrono e più trova campo l’irrazionale sospetto… Alcuni tifosi temono che il rinnovo di Lautaro Martinez, dato come già fatto, sia oggi in bilico.

Lautaro, rinnovo in stand-by
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Sono settimane che si parla di una trattativa destinata a una felice e veloce conclusione. Nulla di inventato: la fiducia nasceva dalle affermazioni dei diretti interessati: il giocatore, il procuratore e l’ad nerazzurro, tutti e tre solerti nell’uscire allo scoperto e nel dichiararsi soddisfatti per l’imminente prolungamento.

Tutte quelle parole hanno fatto presagire il falso? Si credeva che un annuncio che sarebbe arrivato prima di Natale, poi nei primissimi giorni del nuovo anno. E invece niente. A quanto pare, le parti stanno ancora parlando e per l’ufficialità bisognerà aspettare ancora un po’

A fare il punto della situazione ci ha pensato Alejandro Camano, l’agente del Toro. In un’intervista concessa al giornalista argentino Cesar Luis Merlo, Camano ha voluto infatti palesare gli ostacoli che stanno rallentando la procedura del rinnovo.

Manca poco per il prolungamento con l’Inter, questione di dettagli“, ha spiegato il procuratore. “Non so se chiuderemo a gennaio, stiamo parlando. Stiamo sulla strada buona, quello sì. Ci sono ancora delle divergenze nella trattativa con l’Inter“.

Divergenze con l’Inter: perché Lautaro non ha ancora prolungato?

Ecco la parola sospetta: divergenze. Lautaro chiede forse troppo? Oppure non vuole legarsi fino al 2028 ai colori nerazzurri? “Al momento non è stato ancora raggiunto l’accordo sul rinnovo di contratto, però stiamo dialogando“, ha continuato l’intervistato. E qui si è fermato, senza fornire indicazioni più precise.

Lautaro, rinnovo in stand-by
Lautaro (LaPresse) – interlive.it

Dalle sue parole si intuisce ancora una volta che il rinnovo non dovrebbe essere in discussione. La volontà dell’Inter sembra chiara e coerente. E lo stesso lo si può dire per Lautaro. L’intenzione è quella di sempre: proseguire insieme. E la dirigenza nerazzurra ha voluto promettere all’argentino un ricco ingaggio.

Qualcosa non va nelle tempistiche. Tutti si aspettano che l’accordo sarebbe arrivato in tempi più brevi, agevolmente. Ma le discussioni si stanno dilungando più del previsto. E non è un bel segno.

I segnali che il Toro dà dal campo: rinnovo e tranquillità

Intanto il Toro è tornato in campo dopo lo stop ed è andato subito in goal. L’infortunio lo ha tenuto fuori due partite, ma il capitano dell’Inter ha fatto il massimo per tornare a tempo di record e aiutare la squadra.

Lautaro, rinnovo in stand-by
Lautaro Martinez (LaPresse) – interlive.it

Doveva partire dalla panchina ma invece ha voluto riprendere da subito il suo posto al centro dell’attacco nerazzurro, dal 1′. Simone Inzaghi non ci ha pensato due volte a mandarlo in campo dall’inizio. E l’argentino ha risposto con un goal importante e con tanto impegno.

È rimasto in campo più del dovuto, perché l’Inter era in difficoltà. Ed è questo il dato che più conforta i tifosi: Lautaro dà tutto sé stesso per l’Inter. E in ogni azione mostra la propria disponibilità e dedizione a colori nerazzurri.

Alla fine del match contro il Verona, Lautaro era distrutto, piegato a terra, per la fatica fisica ed emotiva, dopo una partita incredibile e sofferta. C’è da stare tranquilli? Il Toro vuole solo il bene dell’Inter e non sembra aver intenzione di allontanarsi. Poi, come in tutte le cose, nulla è mai certo… L’accordo per il rinnovo di Lautaro, comunque, ancora non c’è: colpa di divergenze non meglio specificate. Perciò quando Marotta parla di trattativa di prolungamento quasi conclusa o sicura dice una mezza bugia.

Le parti sono tranquille, questo è vero. Ma era tranquillo anche Skriniar prima di firmare per il PSG… Quindi meglio non abbassare troppo la guardia.

Impostazioni privacy