Dall’Inter al Milan, 18 milioni più Pobega

Rossoneri in pole nella corsa al calciatore, candidato numero uno per la difesa in vista dell’estate. Lo scenario che rischia di mettere ko i nerazzurri

Inter e Milan, chi per un’esigenza chi per un’altra, avranno necessariamente bisogno di cambiare qualcosina all’interno del proprio pacchetto arretrato in ottica della prossima stagione.

Stefano Pioli e Simone Inzaghi, tecnici di Milan e Inter (LaPresse) – interlive.it

Quello di Tiago Djalo, infatti, il nome inseguito a più riprese dai nerazzurri e ora prossimo all’approdo alla corte di Massimiliano Allegri già a gennaio, un affare dal costo di 4 milioni di euro. Un altro profilo monitorato da entrambe le cugine milanesi, invece, resta quello di Facundo Medina, difensore centrale di attuale proprietà del Lens legato ai francesi da un accordo valido sino a giugno 2026 e valutato sui 20 milioni di euro. Non solo.

Anche la Juventus, a onor del vero, ha sempre fatto trapelare un certo tipo di interesse nei confronti del classe ’99, così come accaduto con Alessandro Buongiorno del resto, altra candidatura presa seriamente in considerazione dalla formazione di Simone Inzaghi e quella di Stefano Pioli, con quest’ultima ora in netto vantaggio nella corsa al difensore centrale di attuale proprietà del Torino. Svelato il modo in cui i rossoneri potrebbero provare ad appropriarsi del Capitano dei ‘granata’ nel bel mezzo della prossima estate.

18-20 milioni di euro più Pobega: il Milan può provare a mettere così la freccia per Buongiorno

Alessandro Buongiorno, difensore centrale della formazione ora guidata da Ivan Juric con all’attivo 19 presenze, 3 reti e 1 assist in stagione, è uno di quei nomi che infiammerà per forza di cose la prossima finestra di calciomercato estiva.

Alessandro Buongiorno (LaPresse) – interlive.it

Come già anticipato, infatti, il classe ’99 è finito da diversi mesi sotto il tiro di Inter, Juventus e Milan. Non va poi dimenticato il forte interesse riposto da parte dell’Atalanta nei confronti del ragazzo nella passata estate, col club bergamasco che sul punto finale della trattativa si vide ricevere un no da parte del diretto interessato, disposto a sua volta a proseguire il proprio percorso coi ‘granata’, perlomeno in quell’epoca. Diverso ora dove in ballo c’è il possibile approdo in una delle tre big italiane, oltre che europee.

Sono i rossoneri, in tal senso, a restare al momento in pole nella corsa al calciatore, valutato sui 30 milioni di euro dal club presieduto da Urbano Cairo. Questa la cifra per veder andar via Alessandro Buongiorno dalla Torino ‘granata’ in estate, con la formazione guidata da Stefano Pioli che potrebbe finire per riporre sul tavolo del Torino un’offerta da 18-20 milioni di euro più, in aggiunta, il cartellino di Tommaso Pobega, valutato a sua volta sui 10-12 milioni e già in passato rimasto al fianco di Ivan Juric nella stagione 2021-22 quando girato in prestito ai rossoneri.

Certo, non sarà per niente facile assicurarsi i diritti sulle prestazioni sportive di Buongiorno, calciatore del cui futuro ha recentemente parlato proprio il presidente del Torino esprimendosi così dinanzi ai microfoni di ‘Sky Sport 24’: “Buongiorno resta con noi, punto e basta”. Da capire, quindi, se ci saranno i margini per potare a termine l’avanzata in estate.

Impostazioni privacy