Lautaro: “Sapevamo come affrontarli. Rinnovo? Ecco la situazione”

Nessuna grande novità sul rinnovo, ma Lautaro, alla fine di Inter-Juventus, conferma di essere felice all’Inter

Al termine della partita contro la Juventus, Lautaro ha cercato di spiegare com’è nata la vittoria che ha portato l’Inter a +4 sulla seconda. Ai microfoni di Sky Sport, l’attaccante ha dichiarato che i nerazzurri hanno visto tantissimi video della Juve per prepararsi al meglio: “Li abbiamo studiati tanto e sapevamo come affrontarli. Abbiamo fatto una grande partita a livello di gioco“.

Lautaro dopo Inter-Juventus
Lautaro ai microfoni di Sky Sport dopo Inter-Juventus – interlive.it

Il Toro Martinez si è dunque prestato a una sorta di analisi sintetica del match, rivelando che la squadra è stata brava a mantenersi concentrata a lungo, aspettando l’occasione propizia per affondare il colpo. Sul proprio ruolo all’Inter, Lautaro ha confermato di essere contento.

La fascia è un motivo in più per me per fare bene, ma io ho sempre fatto il massimo per l’Inter, e ho trasmesso tutto quello che ho imparato ai compagni. Sono molto felice di stare qua, abbiamo creato un grande gruppo…“, ha continuato il Toro.

Dopodiché, sul tema ormai un po’ scottante del rinnovo, Lautaro ha provato a chiarire la sua situazione: “Non ci sono novità. Quello che dice il direttore va bene, stiamo parlando e lavorando. Cercheremo di trovare l’accordo e siamo sulla strada giusta. Io mi concentro sul campo. Sono molto felice all’Inter e anche la mia famiglia è felice qui a Milano. Non c’è nulla di cui preoccuparsi, c’è solo da parlare e trovare l’accordo“.

Post Inter-Juventus, Lautaro sul rinnovo: “Nulla di cui preoccuparsi, stiamo lavorando

Lautaro ci ha tenuto a esprimere parole di lode nei confronti del suo nuovo compagno d’attacco, Marcus Thuram: “Thuram è incredibile, abbiamo trovato veramente un giocatore importante per il nostro gioco e per il nostro club. E cercheremo sempre di migliorare“.

Non è facile giocare contro queste squadre che si difendono così basse, ma io e Marcus cerchiamo di muoverci molto per creare più situazioni pericolose“, ha seguitato l’attaccante argentino.

Quest’ultimo commento di Lautaro, quello con cui ha di fatto definito la Juventus come una squadra che si difende molto bassa, non va inteso come una provocazione. Si tratta di un dato oggettivo: la Juve gioca così. Subito dopo Lautaro ha infatti voluto sottolineare il valore dell’avversaria: “Abbiamo vinto contro una squadra tosta, e non è stato facile“.

Pagelle Inter-Juventus
Marcus Thuram festeggia con la squadra dopo l’autogoal di Gatti (LaPresse) – interlive.it

Inzaghi, invece, ha più volte ripetuto che a suo giudizio la partita è rimasta aperta solo perché l’Inter ha trovato contro un grande portiere. “Ma non c’è stata storia in campo, abbiamo creato tantissimo e rischiato poco“.

Non sarebbe giusto affermare che Lautaro sia stato un protagonista del match. Il Toro non ha brillato contro la Juventus. Il migliore in campo è stato Pavard. Proprio il difensore francese, intervistato a fine gara, ha voluto raccontare le emozioni provate, grazie all’atmosfera fantastica del Meazza. “Questa è una vittoria per noi molto importante. Ci voleva impegno in una partita così. È una vittoria importante ma ci sono ancora tante partite… Cerchiamo di vincere più partite possibili, pensiamo solo a partita dopo partita“.

Il calcio italiano è molto tattico ma il livello è molto alto. Sono molto felice di aver scelto l’Inter e speriamo di poter vincere lo Scudetto a fine anno“, ha concluso uno degli eroi della partita. I nerazzurri sono contenti di essere a +4 sui rivali. Ora si tratta di confermare il primo posto continuando a vincere. La Juve non sembra poi così temibile.

Non rimprovero nulla ai miei ragazzi“, ha detto Allegri a fine partita, “anzi, mi complimento per quanto fatto. Ora dobbiamo essere bravi a uscire subito dal periodo negativo e riprendere il cammino per conquistare la Champions l’anno prossimo. Forse abbiamo pagato anche l’inesperienza“.

Impostazioni privacy