Scoppia la bufera: sputi durante Inter-Juve

Partita corretta in campo fra Inter e Juventus ma accade di tutto fra gli spalti, tra provvedimenti DASPO, lancio d’oggetti e sputi nei tafferugli fra le tifoserie 

Contrariamente a quanto si potesse immaginare alla vigilia, lo scontro diretto etichettato come match Scudetto fra le due favorite al titolo Inter e Juventus all’interno della rigogliosa cornice di pubblico dello Stadio San Siro di Milano è stata caratterizzata da una sommessa forma di correttezza che non è sfociata nell’eccessiva perdita di pazienza da parte dei protagonisti coinvolti.

Sputi durante Inter-Juve
Fabio Maresca, arbitro di Inter-Juventus, con Francesco Acerbi difensore nerazzurro (LaPresse) – interlive.it

L’arbitro Fabio Maresca ha infatti diretto una partita priva di scontri, con una soglia di nervosismo mai superata e qualche cartellino giallo fisiologico insito nell’importanza stessa dell’incontro. Quel che tuttavia non ha fatto granché parlare di sé a margine dei novanta minuti di gioco è stato il post-partita, scandagliato dalla ripetitività di gesti anti-sportivi da parte delle rispettive tifoserie di Inter e Juventus.

Stando alle informazioni trapelate ben 50 tifosi nerazzurri sono stati infatti tratti in custodia dalle autorità e identificati, prima di esser poi notificato il provvedimento DASPO per ciascuno di essi. Un dettaglio che matura soltanto a seguito di altri comportamenti inadeguati tenuti nel corso della partita.

Lancio d’oggetti e sputi sui tifosi dell’Inter dal terzo anello di San Siro, bianconeri rei dei misfatti

Come si evince dalle immagini saltate fuori da alcuni video divenuti virali in rete nelle ore successive, i tifosi ospiti bianconeri siti lungo il terzo anello blu del Meazza sono stati rei di lancio d’oggetti potenzialmente contundenti come bicchieri e accendini oltre ad una pioggia di sputi piovuta a ridosso dei tifosi nerazzurri immediatamente sottostanti il settore.

Sputi durante Inter-Juve
Direzione pulita di Maresca, tafferugli sugli spalti tra le tifoserie (LaPresse) – interlive.it

Per questo motivo le due tifoserie hanno continuato a darsi battaglia anche sui social con commenti pungenti, talvolta anche estremizzati dalla foga del momento e in risposta agli avvenimenti extra-calcistici occorsi. Cose che spesso succedono in contesti simili ma che rovinano, in ogni caso, l’immagine di una partita complessivamente interessante e decisamente corretta.

Impostazioni privacy