Inzaghi con una alternativa in meno: starà fuori 15 giorni

Simone Inzaghi perde un uomo importante per il turn-over per 15 giorni: ecco le alternative possibili per affrontare un febbraio tostissimo

Non ci sarà all’Olimpico contro la Roma e mancherà anche al Meazza per la partita contro la Salernitana, quando sarà importante far riposare gli uomini più stanchi in vista della partita di Champions contro l’Atletico Madrid. Per 15 giorni, dunque, Inzaghi dovrà trovare delle soluzioni interne inedite per scegliere il primo ricambio in un ruolo chiave.

Inzaghi perde un uomo a centrocampo
Simone Inzaghi (LaPresse) – interlive.it

Il giocatore fermato da problemi fisici è Davide Frattesi: il ventiquattrenne romano salterà la partita con la squadra in cui è cresciuto (la Roma) e poi la sfida con la Salernitana: tornerà a disposizione per il 20 febbraio, quando l’Inter ospiterà l’Atletico Madrid per la prima partita degli ottavi di Champions. Prima dell’incontro contro la Juve, Frattesi ha infatti subito una lesione alla coscia.

Chi giocherà al suo posto come primo ricambio per Barella? Contro i bianconeri, Inzaghi ha concesso qualche minuto a Davy Klaassen, uno dei giocatori meno utilizzati in questa stagione. Le alternative sono scarse. A centrocampo, in panchina, ci sono Asllani (che è il sostituto naturale di Calhanoglu in regia) e Sensi.

Inzaghi ovviamente spera in un miracolo, ossia che Davide Frattesi possa farcela per il 16 febbraio, per la partita con la Salernitana, quando sarebbe consigliabile far riposare i giocatori finora più sfruttati. Ma il risentimento muscolare che lo ha fermato non sembra uno stop risolvibile in meno di due settimane.

Per questo è più semplice che possa tornare in gruppo per preparare la sfida del 20 contro l’Atletico Madrid. L’assenza di Frattesi non è affatto indolore. Febbraio è un mese cruciale per l’Inter in campionato e in Champions. E, senza il suo primo ricambio importante per il centrocampo, Inzaghi potrebbe andare in difficoltà.

Senza Frattesi per 15 giorni: Inzaghi punta su Klaassen

Ieri mattina Davide Frattesi si è sottoposto ad accertamenti medici presso l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano. Gli esami hanno rivelato che il centrocampista ha riportato uno stiramento muscolare alla coscia destra. Le sue condizioni verranno rivalutate nei prossimi giorni. Questo dice la nota ufficiale condivisa dal club. Tradotto: fuori almeno due settimane.

Frattesi out per due settimane
Davide Frattesi (LaPresse)

All’Olimpico, il tecnico interista avrebbe comunque mandato in campo tutti i titolari. O almeno, questa è l’impressione generale. Il turnover sarebbe scattato a Salerno. Senza Frattesi potrebbe essere Davy Klaassen a partire dal 1′.

C’è già un piano di recupero per Frattesi: si punta a riaverlo a pieno regime, senza rischiare, per l’andata degli ottavi di Champions. Frattesi, che è il vice-Barella e il quarto centrocampista dell’Inter, ha finora fatto abbastanza bene. Corre tanto, segna e si rende pericoloso con gli inserimenti.

Ai tifosi sembra però che, come riserva, sia costato un po’ troppo: i nerazzurri lo hanno pagato 30 milioni. In quanto sostituto naturale di Barella è finora entrato meno nel previsto nelle rotazioni. Forse il suo apprendistato nel modulo inzaghiano non è ancora terminato.

Di certo, giocando di più, Frattesi aiuterebbe parecchio Barella, permettendo al sardo di mantenere un livello di forma più alto e costante per tutta la stagione. Già negli anni scorsi, a causa dell’utilizzo intensivo, Barella ha mostrato evidenti cali di forma e di brillantezza in alcuni periodi dell’anno.

Possiamo fidarci di Klaassen come cambio per Barella? Inzaghi ha detto che lo sta vedendo “bene” e che vorrebbe dargli più spazio. Ecco l’occasione propizia. Speriamo che l’olandese non ci deluda.

Impostazioni privacy