Il ‘nuovo Endrick’ per l’Inter: affare da 40 milioni

Anche i nerazzurri sulle tracce del super talento brasiliano del Palmeiras che piace alla Juventus, ma Thalys costa almeno 40 milioni e resta una suggestione 

Programmazione delle mosse future sul mercato e lungimiranza. Sono due degli aspetti più cari alla direzione sportiva dell’Inter che nel corso delle ultime annate, sotto la guida esperta di Giuseppe Marotta e la grande duttilità di Piero Ausilio, ha messo a segno operazioni davvero importanti. Strizzando sempre un occhio a sostenibilità economica e competitività.

Thalys in orbita Juventus e Inter
Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter (LaPresse) – interlive.it

Con gradualità si è tentato anche di procedere in direzione ‘svecchiamento’ dell’organico, lasciando che le vecchie leve potessero salutare l’Inter al termine dei rispettivi contratti e investendo maggiori energie sulla presentazione di talenti cresciuti nel vivaio nerazzurro. Come nel caso dei tre fratelli Esposito, oggi destinati in prestito per fare esperienza in vista di un potenziale brillante futuro in nerazzurro.

Dello stesso avviso, con un pizzico di sfrontatezza in più, è stata la Juventus di Massimiliano Allegri. La Vecchia Signora sta infatti andando incontro ad un momento totalmente nuovo della propria storia, ricco di rinnovamento anche strutturale sulla scia dei top club europei che ha decenni fanno maturare entro le proprie mura casalinghe veri crack da poter sfruttare in un secondo momento.

Aver portato in squadra Carlos Alacaraz, già rodato con la maglia del River Plate in Argentina, è stato un esempio lampante di questa politica sportiva. La dirigenza della Juventus ha operato largamente sul mercato delle nuove promesse investendo risorse sui cartellini di baby talenti come Vasilije Adzic, Francisco Barido e Pedro Felipe. E a questi però potrebbe presto aggiungersi qualcun altro. Qualcuno su cui anche l’Inter ha fatto qualche pensierino.

Thalys nel mirino di Inter e Juventus, ma le big europee fanno a gara sul mercato

I bianconeri avevano posto la propria attenzione sul baby talento Estevao, poi scartato aprioristicamente per via del valore del cartellino esorbitante intorno ai 60 milioni di euro. Ora tutto lascerebbe intendere che lo sguardo di Cristiano Giuntoli si sia posato proprio su Thalys, attualmente a disposizione della formazione giovanile Under-20 del Palmeiras in Brasile.

Thalys in orbita Juventus e Inter
Thalys, centravanti brasiliano del Palmeiras adocchiato dalle big europee (palmeiras.com.br) – interlive.it

Il giovane centravanti piace per estro e qualità innate, oltre ad una spiccata propensione per la marcatura di reti di spessore. Nonostante la giovane età di appena diciotto anni è già dato per predestinato in Europa sulla scia dei tanti altri calciatori sudamericani che lo hanno anticipato in passato. Tanto da esser stato soprannominato il ‘nuovo Endrick’, suo connazionale strappato proprio dal Real Madrid al Palmeiras. Su di lui ci sono proprio tutte: dalla Juventus al Manchester United, passando per il City e il PSG. Ma non ultimo anche il Barcellona, solito promotore di affari del secolo.

Il comune denominatore di Thalys nei riguardi delle tante big europee è comunque dato dal costo del cartellino, non inferiore ai 40 milioni. Una cifra decisamente troppo alta per l’Inter che potrebbe soltanto restare a guardare impotente il passaggio del calciatore verso una delle sue rivali in Champions League.

Impostazioni privacy