La Juve fa all-in: 60 milioni e attaccante strappato all’Inter

Doppietta sul mercato per i bianconeri in caso di cessione di Bremer, Giuntoli valuta l’idea Gudmundsson da strappare all’Inter oltre ad un difensore extra

La capacità organizzativa, gestionale e prestazionale dell’Inter nel corso dell’anno hanno portato il club a livelli mai visti prima. Raggiungere lo Scudetto ne è stata la prova lampante. Ad aver invece subito a proprio svantaggio la tendenza positiva dell’Inter a fare risultati su risultati sono state le altre pretendenti al titolo, fra cui la Juventus.

Via Bremer, assalto Juve per Gudmundsson
Cristiano Giuntoli, direttore sportivo della Juventus (LaPresse) – interlive.it

I bianconeri hanno tenuto testa alla controparte meneghina per buona parte della stagione sino allo scontro diretto, nonostante risultati sempre piuttosto tirati sul campo. Sotto inchiesta l’operato del tecnico Massimiliano Allegri ma anche alcuni volti noti della formazione gestita in secondo piano da Cristiano Giuntoli, direttore sportivo fortemente voluto lo scorso anno per riportare la ‘Vecchia Signora’ ai fasti delle ultime annate di Serie A.

A tal proposito, l’ex Napoli sarebbe in procinto di operare alcuni cambiamenti in rosa e tra le potenziali cessioni remunerative rientrerebbe Gleison Bremer, già vecchia conoscenza del mercato nerazzurro. Il difensore brasiliano potrebbe infatti lasciare Torino ad una cifra non inferiore ai 60 milioni di euro, stando alle attuali richieste extra-clausola, per far felici club come il Manchester United.

Gudmundsson fra Inter e Juve, 60 milioni da investire

Con una cessione simile la Juventus avrebbe spazio di manovra sufficiente per un duplice colpo di rilevanza in vista della programmazione della nuova stagione sportiva. Uno in difesa ed uno in attacco, con particolare interesse nei confronti di Albert Gudmundsson.

Via Bremer, assalto Juve per Gudmundsson
Albert Gudmundsson, attaccante del Genoa nel mirino delle big italiane (LaPresse) – interlive.it

Il versatile attaccante islandese piace anche all’Inter che da tempo ha iniziato a sondare attraverso i propri rappresentanti possibili mosse d’acquisto dal Genoa intorno ai 30 milioni, sebbene la richiesta resti al momento piuttosto alta. Per Marotta ed Ausilio è un obiettivo importante ma non rappresenta una priorità assoluta. Ciononostante l’attenzione non deve calare. Soprattutto per le condizioni in cui potrebbe riversare il reparto di Inzaghi dal prossimo anno, con Taremi attaccante aggiunto a costo zero e la possibile doppia uscita di Marko Arnautovic ed Alexis Sanchez a lasciare spazio ad un ulteriore tassello offensivo. Se la pista Gudmundsson non dovesse poi portare a risultati soddisfacenti nel breve termine, allora l’Inter potrebbe sempre virare su alternative a costi di gestione notevolmente più ridotti.

Impostazioni privacy