Assalto folle dall’Arabia: 30 milioni al titolarissimo dell’Inter

Un ingaggio da 30 milioni dall’Arabia per un campione di A, e se il colpo fallisce, gli arabi potrebbero provare l’assalto a un nerazzurro

Si riapre il calciomercato estivo e i sauditi tornano alla carica più agguerriti che mai. Il target dei club di Saudi Pro League, stavolta, appare più ampio e trasversale: non si cercano soltanto giocatori esperti o vecchie glorie. L’impressione è che le squadre arabe vogliano provare ad accaparrarsi obiettivi strategici in ogni ruolo. E non sono esclusi i portieri.

Mohammed bin Salman Al Saud pronto a investire ancora in Serie A
Il principe Mohammed bin Salman Al Saud (Ansa) – interlive.it

In questi giorni si è per esempio parlato tanto di un possibile trasferimento in Arabia anche per Szczesny. Il portiere della Juve dovrebbe essere già stato raggiunto da una ricchissima offerta araba: si parla di un ingaggio da circa 30 milioni a stagione. Anche se non è detto che il polacco sia così disponibile alla lusinga del denaro frusciante. Mohammed bin Salman Al Saud non baderà a spese quest’estate.

Ciononostante alla Juve sembrano guardare già al futuro. Cristiano Giuntoli è vicino a chiudere l’acquisto di Di Gregorio, che difficilmente potrebbe accettare di essere ingaggiato per fare il secondo al polacco. L’impressione è dunque che la Juventus stia spingendo Wojciech Szczesny a uscire. O che si voglia tentare una staffetta in corso di campionato sul modello Handanovic-Onana.

Le offerte, comunque, non mancano. Per il polacco, oltre alla proposta araba, sul tavolo ci sarebbe anche una forte manifestazione di interesse da parte di un club di Premier League. E, secondo più fonti, l’ex Arsenal e Roma ha deciso di prendersi qualche giorno per valutare attentamente le due proposte.

30 milioni per Szczesny, e in caso di no è pronto l’assalto a Sommer

Il dilemma è quello solito: meglio i soldi a palate o la soddisfazione di giocare ancora nel calcio che conta? Certo, in Premier il trentaquattrenne potrebbe continuare ancora a guadagnare tanto, e potrebbe anche togliersi la soddisfazione di tornare da portiere più completo in un campionato in cui ai suoi esordi non ha brillato.

La Suadi Pro Leagu sul portiere della Juve
Tech Szczesny (Ansa) – interlive.it

Anche se l’offerta da 30 milioni di cui si vocifera assomiglia tanto a una proposta che non si può rifiutare…. Presto, a ogni modo, Tech deciderà il da farsi. Anche la Juve cercherà di capire quale portiere far uscire.

La sensazione è che Szczesny abbia maggiori probabilità di uscire rispetto a Perin, anche perché il polacco andrà in scadenza nel 2025 e non sembra vicino a un rinnovo. Di conseguenza, per i bianconeri questo è il momento migliore per vendere. C’è anche la questione relativa allo stipendio: guadagnando 6,5 milioni a stagione, Szczesny rappresenta un bel peso nei conti del club.

Con Di Gregorio pronto a subentrargli, Szczesny sembra insomma quasi costretto a convincersi ad accettare la corte degli arabi. In caso di no, i sauditi potrebbe andare all’assalto di Yann Sommer, proponendogli un ingaggio simile: dai 20 ai 30 milioni a stagione.

Affari sauditi in Italia

Dopo aver preso Brozovic, Milinkovic Savic, il romanista Ibanez, Demiral dalla Dea, il viola Sabiri e Barrow da Bologna, già l’anno scorso gli arabi hanno provato a corteggiare Lukaku, Osimhen, Calhanolgu e tanti altri. E presto si rifaranno sotto.

Lukaku: Arabia o Napoli
Romelu Lukaku (Ansa) – interlive.it

Qualche club saudita riproverà di sicuro l’assalto a Lukaku (che però aspetta in Napoli). Poi ci saranno sondaggi per Alexis Sanchez, Arnautovic e si spera Correa dell’Inter. Anche Cuadrado potrebbe finire nel mirino di qualche squadra araba. Tra i parametri zero, interessano Kjaer, Smalling, Nandez e Ochoa.

E poi c’è Ciro Immobile. L’attaccante della Lazio, la scorsa estate è sembrato vicinissimo a cedere alla proposta saudita, ma alla fine ha scelto di continuare alla Lazio. La stagione è però andata molto peggio del previsto, sotto tutti i punti di vista, e in Italia non sembrano esserci club interessati al suo cartellino. Dunque, è sempre più probabile che alla fine possa accettare la corte della Saudi Pro League. Sempre che l’interesse non sia nel frattempo scemato.

Impostazioni privacy