“Qualcosa c’è”: Inter, spunta il piano choc per Dybala

Nuove indiscrezioni in arrivo sul possibile affare che rischia di vedere coinvolti i nerazzurri e il fantasista argentino, sostanzialmente richiesto nei giorni scorsi da La Russa

Soltanto una settimana fa, qualche istante prima che prendesse il via il Consiglio di Amministrazione dell’Inter (andato in scena il 4 giugno scorso), il presidente del Senato – Ignazio La Russa – ha speso a sorpresa qualche parolina su Paulo Dybala. “Quale giocatore vorrei all’Inter? Dybala, ma so che è impossibile”. Dichiarazioni, queste, che hanno immediatamente fatto il giro del web.

Palmeri: "Dybala-Inter? Qualcosa c'è"
Paulo Dybala (LaPresse) – interlive.it

Naturalmente, visto e considerato anche quanto accaduto nell’estate del 2022 tra la squadra di Simone Inzaghi e l’attuale numero 21 della Roma, in molti hanno deciso di escludere a priori questa eventuale pista di mercato, anche se in realtà c’è veramente al giorno d’oggi un timido interesse da parte dei nerazzurri nei confronti del fantasista argentino, calciatore sulla cui situazione si è questa volta esposto il giornalista Tancredi Palmeri.

Palmeri: “Dybala-Inter? È il caso di rimanere all’erta, chissà che La Russa non sapesse qualcosa”

Tancredi Palmeri, nel suo editoriale per ‘L’Interista’, è tornato sulle parole pronunciate una settimana fa da Ignazio La Russa sul conto di Paulo Dybala, pedina che il presidente del Senato gradirebbe veder indossare i colori nerazzurri in un futuro non molto lontano.

Palmeri: "Dybala? Chissà che La Russa non sapesse qualcosa"
Tancredi Palmeri – interlive.it

Sembrava una boutade che lascia il tempo che trova. E invece, è il caso di rimanere all’erta. Chissà che La Russa non sapesse qualcosa, o meglio non avesse scambiato due parole con qualcuno che ne sa più di tutti, perché qualcosa c’è. Del resto il suo rapporto diretto con Marotta è ormai acclarato” – ha esordito.

“C’è da essere realisti, è tutto molto difficile. Servono circa 12 milioni di euro per il pagamento della clausola, almeno 5 milioni all’anno di stipendio e soprattutto convincere il giocatore, rimasto scottato dall’essere stato sedotto e poi abbandonato dall’Inter nel 2022” – ha spiegato.

“In realtà le cifre non sono neanche chissà quanto proibitive per un terzo attaccante con la qualità da primo e l’Inter sta davvero cercando di capire se c’è margine per la chiusura. Ovviamente, questo scenario sarebbe percorribile soltanto in caso di una fruttuosa cessione da parte dei nerazzurri. Penso anche a Carboni, ma l’ostacolo più grande è visto proprio nel convincere il giocatore. Di concreto non c’è assolutamente nulla, e non è detto che ci sarà in futuro. Ma l’idea da parte dell’Inter esiste” – ha concluso.

Va fatta però una precisazione. In verità, la clausola da 12 milioni di euro di Paulo Dybala è valida soltanto per l’estero, quella che permette invece ad un qualsiasi club italiano di acquistare l’ex Juve è pari a 20 milioni.

Impostazioni privacy