Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Cagliari-Inter, Spalletti: “Brutto primo tempo”. Poi riparte all’attacco di Icardi

Cagliari-Inter, Spalletti: “Brutto primo tempo”. Poi riparte all’attacco di Icardi

Serie A, le dichiarazioni di Spalletti dopo Cagliari-Inter

Cagliari Inter Spalletti
Luciano Spalletti (Getty Images)

Serie A, le parole del tecnico nerazzurro Luciano Spalletti dopo il match tra Cagliari e Inter valevole per la 26esima giornata.

“Brutta Inter nel primo tempo”, ha esordito Luciano Spalletti ai microfoni di ‘Sky Sport’ dopo il ko contro il Cagliari che potrebbe far scivolare i nerazzurri al quarto posto in caso domani di vittoria del Milan contro il Sassuolo: “C’è stata poca qualità e poca intuizione sul dove andrà a cadere quella palla, in più abbiamo perso molti duelli fisici – ha aggiunto il tecnico – La reazione c’è stata, nel secondo tempo abbiamo fatto molto bene per dei buoni tratti, ma poi se non fai gol…”. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

Cagliari-Inter, Spalletti ‘riattacca’ Icardi: “Andando in campo si dimostra di volere il bene del club”

Spalletti ha poi risposto sul ‘caso’ Icardi senza evitare la polemica e ‘riattaccando’ l’argentino, ai box da quando la società gli ha tolto la fascia di capitano: “Io posso tornare a ridire le stesse cose, che se c’è un posto dove si vuol far vedere che si vuol bene all’Inter, questo è il campo. L’altra settimana avevo detto che aspettavamo che tutto si mettesse apposto, dopo questa settimana lui come Keita avrà la possibilità di utilizzare lo strumento che è il campo per dimostrare di volere il bene dell’Inter. Quando rientra? Dipende da lui… E’ ovvio che poi ci siano delle difficoltà, ho riprovato Ranocchia centravanti per avere un giocatore fisico lì in mezzo all’area, questa mi sembra una mossa normale – ha sottolineato Spalletti – Perché si è involuta la manovra? Secondo me siamo rimasti gli stessi, abbiamo sempre questa alternanza in cui facciamo partite di altissimo livello e poi altre a un livello più basso non mantenendo la costanza che dovrebbe avere una squadra di rango. Ci sono poi state delle cose, come gli episodi di domenica scorsa, che possono avere influito…”, ha concluso l’allenatore interista.