Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Inter, da Paramithiotti a Masseroni: la storia del 14esimo presidente

Inter, da Paramithiotti a Masseroni: la storia del 14esimo presidente

Inter, Carlo Masseroni: la storia del 14° presidente

Inter Masseroni
Carlo Masseroni, 14esimo presidente dell’Inter

Le ultime news Inter mettono in evidenza la storia di Carlo Masseroni il 14esimo presidente della storia nerazzurra.

Dopo Giovanni Paramithiotti, il primo presidente nerazzurro, oggi la redazione di Interlive.it ricorda Giovanni Masseroni che è stato invece il 14esimo della storia dell’Inter. Nei suoi tredici anni di presidenza, i tifosi interisti hanno avuto l’onore sia di rivedere di nuovo in nerazzurro Giuseppe Meazza che di ‘godere’ di tanti altri grandissimi campioni. Nella sua Era poi si contraddistinse un dirigente e avvocato che ancora oggi è amatissimo: Giuseppe ‘Peppino’ Prisco, che entrò nella società il 21 ottobre 1950. CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

Inter, Masseroni e una squadra ricca di campioni

Una delle prime cose che fece il nuovo presidente, al termine della seconda guerra mondiale, fu di restituire il nome originale al club – che durante il Fascismo era diventato Ambrosiana Inter . nuovamente in Internazionale Football Club il 27 ottobre del 1945. Nonostante il ritorno di Meazza e l’acquisto di tanti grandi campioni come Nyers, Wilkes, Lorenzi e Achilli, il club non riusciva a vincere quell’agognato Scudetto, anche perché in quegli anni dominava la scena il grande Torino di Valentino Mazzola.

Dopo il campionato 1949/50, ricordato anche per un derby vinto in rimonta 6-5 e il campionato successivo perso per un solo punto, proprio contro gli odiati cugini che dopo 44 anni tornavano a vincere uno Scudetto, il presidente capì che era arrivato il momento giusto per fare l’ultimo sforzo economico e prendere pure un allenatore che poteva far fare quell’ulteriore salto di qualità alla squadra. La scelta cadde su Alfredo Foni e mai scelta fu più azzeccata.

Sotto la guida dell’ex terzino della nazionale, e anche grazie agli esborsi che il presidente Masseroni fece per tenere giocatori come Nyers, tra l’altro uno dei più pagati della storia del calcio di quegli anni, che l’Inter vinse due campionati consecutivi: nel 1952/53 e nel 1953/54. Purtroppo l’anno successivo la stagione fu deludente e il presidente decise di cedere il club a colui che avrebbe riportato la squadra ancora più in alto e che purtroppo per ora, nessuno è mai riuscito a eguagliare, Angelo Moratti. Carlo Rinaldo Masseroni, il presidente dei due scudetti consecutivi e forse di una delle Inter più prolifiche in fatto di reti e di giocatori di talento, se ne andò a causa di un infarto il 30 gennaio 1957 mentre si trovava a Sanremo.