Bergonzi: “L’unica cosa certa era il fuorigioco col Var”

0
176

Inter, la nuova discussione sulla possibilità di dare maggiore discrezionalità agli arbitri sui fuorigioco di pochi centimetri ha creato nuove polemiche e dibattiti. In merito le parole dell’ex arbitro Mauro Bergonzi

Il Var anche in Champions (Getty Images)

INTER FUORIGIOCO VAR/ Ha suscitato davvero diverse perplessità e dibattiti, la possibilità di cambiare la regola del fuorigioco con il Var, dando maggiore discrezionalità all’arbitro sui fuorigioco di pochi centimetri, che vengono spesso rilevati a fatica anche dalla tecnologia. Radio Kiss Kiss, ha voluto chiedere un parere in merito a questa possibilità all’ex direttore di gara Mauro Bergonzi.

 

LEGGI ANCHE >>> Prosegue la caccia al bomber: i nomi
LEGGI ANCHE >>> Marotta all’assalto dei parametri zero
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Florenzi nome caldo per Conte

Queste le sue dichiarazioni: “La confusione sul fuorigioco nasce due mesi fa quando Ceferin della Uefa disse che il fuorigioco di pochi centimetri doveva essere lasciato e altre cose che crearono imbarazzo. Non so quale sia la verità e dove andremo a finire, l’unica cosa certa era il fuorigioco col Var, una cosa che funzionava benissimo, che aveva tolto ogni fonte di polemica. Speriamo non arrivino decisioni cervellotiche“.