Home Inter News: tutte le ultime notizie nerazzurre Sanchez: quattro mesi a disposizione per dimostrare il suo valore

Sanchez: quattro mesi a disposizione per dimostrare il suo valore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44

Inter, l’attaccante Alexis Sanchez è appena rientrato dall’infortunio e dovrà sfruttare ogni occasione che il tecnico Antonio Conte gli darà per dimostrare il suo valore

inter cagliari pagelle tabellino sanchez
Sanchez in Inter-Cagliari (Getty Images)

INTER SANCHEZ AGGIORNAMENTO/ In attesa di sapere quale attaccante affiancherà Romelu Lukaku nella sfida di questa sera contro l’Udinese, facciamo il punto della situazione sulla stagione di Alexis Sanchez. Negli scorsi giorni i dirigenti del Manchester United, hanno fatto intendere di voler riprendersi il calciatore al termine del prestito. Dopo un buon inizio il giocatore cileno è incappato prima nell’espulsione per doppia ammonizione contro la Sampdoria, dopo che nel primo tempo era stato autore oltre che di un gol, anche della deviazione tanto involontaria quanto decisiva sul tiro di Sensi che ha fruttato anche un altra rete, di una prestazione ottima. Nella ripresa una simulazione in area gli costava il secondo giallo e quindi l’espulsione. Poi l’infortunio nell’amichevole tra la sua Nazionale e la Colombia e il rientro dopo l’operazione, che lo ha tenuto fuori tre mesi.

CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, appello all’Inter: ‘Riprendetemi subito!’

La squalifica per due turni di Lautaro Martinez, dopo la deludente prova in coppa Italia con la Fiorentina, potrebbe permettergli di avere altre due chance in campionato giocando in coppia con Lukaku sia questa sera, che domenica prossima nel derby, ma tutto dipenderà da Antonio Conte che potrebbe preferirgli il giovane Sebastiano Esposito. In ogni caso gli impegni della squadra nerazzurra tra campionato, coppa Italia, ed Europa League, dovrebbero permettere sicuramente al giocatore cileno di ritagliarsi i suoi spazi e di dimostrare tutto il suo valore. Da qui a giugno c’è ancora tutto il tempo per farlo. Come ha spiegato Calciomercato.it