Zhang: “Spostare Juve-Inter di un giorno sbagliato moralmente”

0
26

Inter, il presidente Steven Zhang ha voluto dare il suo parere sia sul rinvio della scorsa settimana di Juventus-Inter, sia sulle mosse future della società in vista del prossimo calciomercato

Calciomercato Inter Zhang Icardi
Steven Zhang (Getty Images)

INTER ZHANG DICHIARAZIONI/ Il presidente dell’Inter Steven Zhang, era presente all’edizione 2020 dell’FT Business of Football Summit e durante la manifestazione, ha avuto modo di tornare a parlare della situazione del calcio italiano, anche in merito al rinvio di Juventus-Inter. Queste le sue spiegazioni in merito: “Quando ci è stato proposto di posticipare la partita di un solo giorno, da un punto di vista morale ho ritenuto che fosse completamente sbagliato. Chiunque ha potuto vedere come le procedure messe in atto in Cina siano state di successo. Ritengo che la sicurezza e la tutela della sanità pubblica siano la cosa più importante. Non ci possono essere compromessi in questo senso. Le nuove misure adottate dal governo italiano vanno in questa direzione. Ieri è stato rinforzato il concetto di non avere assembramenti, dobbiamo sempre mettere la sicurezza al primo posto. Dal punto di vista dei mancati introiti monitoreremo la situazione, ma non è una priorità in questo momento. Prendendo le giuste misure, i casi diminuiranno e la fiducia nelle persone tornerà”.

LEGGI ANCHE >>> Juve-Inter, Conte: un recupero e due assenze. Out Eriksen

LEGGI ANCHE >>> Serie A, Juve-Inter e non solo: il calendario dei recuperi

Il primo dirigente nerazzurro, ha poi voluto dare anche un’anteprima sulle prossime mosse di mercato estive e ha detto: “I risultati sportivi sono centrali per noi, per questo abbiamo investito su grandi giocatori. Il nostro obiettivo è quello di competere sempre al massimo livello, per accontentare i nostri tifosi. Noi investiamo, seguendo sempre il FFP per la sostenibilità del calcio. Lo facciamo crescendo anche dal punto di vista commerciale e del marketing, la nostra deve essere una espansione globale”. Gli hanno domandato un parere sul Fair Play Finanziario e lui ha dichiarato: “Noi seguiamo le regole. Nel calcio la sostenibilità del sistema è importante, aiuta a sviluppare il business in maniera corretta. Se dovesse cambiare il modello di business, verrà adattato anche il FFP. Ma le regole vanno rispettate”. Le sue dichiarazioni sono state riportate dai canali ufficiali del club milanese.