Marino: “Ricominciare il 13 giugno potrebbe creare una problematica”

0
26

Inter, il noto dirigente Pierpaolo Marino ha voluto dare la sua opinione sulla possibile ripartenza del campionato italiano il 13 giugno che sullo scenario che si aspetta in vista del prossimo calciomercato che prevede pieno di scambi e plusvalenze

Pierpaolo Marino Getty Images)

INTER MARINO CAMPIONATO RIPARTENZA/ Ieri è ripartita la Bundesliga, il campionato tedesco, mentre per quanto riguarda il campionato italiano la data è prevista per il 13 giugno. In merito a questa ipotesi il dirigente Pierpaolo Marino resta scettico. Il responsabile dell’area tecnica dell’Udinese ha dichiarato, intervistato da Radio Uno, il suo pensiero e quello del club: “L’Udinese vuole riprendere il campionato ma in massima sicurezza per gli atleti e tutte le componenti che ruotano attorno alla squadra. Ricominciare il 13 giugno potrebbe creare una problematica. Si riprenderebbe dopo solo 4 settimane di allenamento, e neanche pienamente efficiente. C’è un rischio di infortuni incredibile. In Bundesliga già al primo turno c’è stata una carneficina e hanno fatto sette settimane di allenamenti prima di riprendere. Sarebbe una follia ricominciare il 13 giugno”. Il noto dirigente, ha poi voluto dare la sua opinione sulle ripercussioni che questa situazione potrebbe dare in ambito calciomercato e ha detto: “La crisi economica che deriva dalla pandemia non può non riguardarlo. Se dovessi fare una valutazione, considerando anche che prima della pandemia il mercato era piuttosto gonfiato, pronosticherei non meno di un 30% di svalutazione delle quotazioni dei giocatori.

CLICCA QUI per le altre news sull’Inter.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:
Calciomercato Inter | Cessione vicina: le ultime

Inoltre sarà un mercato basato sugli scambi, dando valutazioni consone ai bilanci. La plusvalenza più economica che finanziaria sarà all’ordine del giorno”.