Lazio-Inter, Conte: “Usciamo con più certezze”. Poi ‘applaude’ Perisic

0
146

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico nerazzurro Antonio Conte dopo Lazio-Inter, partita andata in scena allo stadio Olimpico e valevole per la terza giornata di Serie A

Antonio Conte a Dazn

Antonio Conte è intervenuto ai microfoni di ‘Dazn’ dopo il pari con la Lazio all’Olimpico: “Abbiamo preso gol nel momento migliore, stavamo dominando la partita creando occasioni importanti per chiudere la partita – le parole del tecnico dell’Inter – E’ stata brava la Lazio a trovare il pareggio sfruttando i suoi punti di forza. Comunque c’è soddisfazione per la prestazione di oggi, abbiamo fatto calcio, ora bisogna proseguire così. Non sono deluso? Il calcio è così, rispetto però all’anno scorso usciamo da questa sfida con più certezze”.

Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

Lazio-Inter, Conte: “Perisic mi sta sorprendendo. Juventus-Napoli…”

Antonio Conte, Lukaku e Simone Inzaghi (Getty Images)

PERISIC – “Ivan male sull’1-1? Di lui sono molto contento, a livello offensivo fa cose importanti, non dimentichiamo che la rete di Lautaro nasce da una sua giocata. Da parte di Perisic c’è grande applicazione, mi sta sorprendendo. Queste sono le partite che aumentano l’esperienza, di lui sono soddisfatto così come di tutti gli altri”.

BARELLA – “Pure Nicolò ha fatto benissimo, nella posizione di oggi dà buona qualità e attacco alla profondità garantendoti allo stesso tempo maggiore equilibrio. Sto avendo grandi risposte da parte di tutti”.

SANCHEZ – “Utilità Alexis nella rotazione? Davanti siamo giusti, quattro attaccanti sono il minimo per una stagione così ricca di impegni. Alexis è meno goleador rispetto agli altri tre, ma è più qualitativo”.

JUVE-NAPOLI – “Se si è creato un rischioso precedente? Ci sono le persone competenti ad affrontare queste situazioni, è giusto che se ne occupino loro”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Inter, Nainggolan e Alonso | Marotta allo scoperto

Calciomercato Inter, Dalbert al Rennes: le cifre dell’affare