Inter, la versione zen di Conte non funziona | I numeri (e non solo) del disastro

0
539

Inter: il peggioramento della squadra di Conte rispetto allo scorso inizio di stagione è evidente. I numeri dicono tutto

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

“Hanno ucciso l’Inter”. Non proprio, ma quasi. I nerazzurri, che sotto la guida tecnica di Antonio Conte durante la scorsa stagione avevano stupito sia in Italia che in Europa, adesso sembrano essere entrati all’interno di un labirinto senza via d’uscita. I reali motivi di questo cambio di passo decisamente negativo, però, non si trovano soltanto racchiusi in fredde statistiche.

LEGGI ANCHE>>> Inter, conferma Conte il fallimento di Marotta

Inter, le statistiche fanno gelare: al resto ci pensa Conte

Ormai il trend targato Antonio Conte, nella sua versione più zen, non funziona per niente. Anzi, preoccupa. E come se non bastasse, ci si mettono anche le statistiche. I numeri che danno una forma ad una stagione, ad un periodo che di certo non può far sorridere i tanti tifosi dei nerazzurri. Meno punti nelle prime otto giornate di campionato rispetto all’anno scorso (15 contro 21). Aumentano le reti subite (ben 13) oltre a quelle segnate, 20. Pure in Champions League il trend fa rabbrividire. l’Inter in questa stagione ha conquistato soltanto due punti rispetto ai 4 del 2019, segnando due gol in meno nelle prime quattro giornate (4) e subendone 6, esattamente come una stagione fa. Non molta differenza in Europa, direte.

Nelle statistiche forse. La ‘Beneamata’, però, nelle prestazioni era arrivata a raggiungere un altissimo livello senza sfigurare contro due top club come Barcellona e Borussia Dortmund, mentre quest’anno sono arrivati solo bocconi amari per non dire tragedie formato 90 minuti. In più, sia in campionato che in Europa, gli uomini di Conte molte volte vanno sotto per primi, il che li costringe a rincorrere. A questo si aggiungono un’involuzione del gioco e una scomparsa dell’intensità, che da sempre caratterizza le squadre del tecnico leccese, davvero inspiegabili. L’Inter, peraltro, ha perso un match che era (quasi) a tutti i costi da vincere contro un Real Madrid orfano di Sergio Ramos e Benzema oltre ad essere l’unica squadra del girone a non aver segnato nemmeno un gol allo Shakhtar Donetsk. Le statistiche fanno gelare, ma al resto ci sta pensando Conte.

Inter
Conte e Lukaku (Getty Images)

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Inter, tutti contro Conte | “Percorso finito, deve dimettersi”

Inter-Real Madrid, Conte: “La situazione è questa. Espulsione Vidal ci ha tagliato le gambe”