Inter, l’inutile esonero di Conte

0
2430

I tifosi dell’Inter, e non solo, chiedono la testa di Conte dopo il fallimento Champions. Il tecnico salentino andrebbe esonerato? Ecco la nostra risposta

Antonio Conte (Getty Images)

Che senso avrebbe esonerare ora Conte? Nessuno, eppure quasi tutti, non solo i tifosi dell’Inter, chiedono la testa del tecnico leccese dopo l’eliminazione dalla Champions e dall’Europa in generale visto l’ultimo posto nel girone. Il fallimento europeo di Conte è sotto gli occhi di tutti, ma cacciarlo adesso sarebbe illogico sia sul piano economico che squisitamente sportivo.

LEGGI ANCHE >>> Inter fuori dall’Europa | La decisione di Suning

I soldi derivanti dall’eventuale qualificazione agli ottavi di Champions non tornerebbe indietro cambiando guida tecnica, inoltre in campionato questa squadra – che ieri ha evidenziato tutti i suoi limiti sul piano mentale e tecnico (gli stessi che evidenzia Conte oltre i confini nazionali) – è ancora in piena corsa per lo Scudetto (a maggior ragione ora senza coppe) e non ha dato almeno nelle ultime settimane grandi segnali di insofferenza nei versi del loro stesso allenatore.

Antonio Conte a Sky Sport (Getty Images)

Insomma a meno di nuovi disastri, di disfacimento del tutto (vediamo quale sarà la reazione domenica), è giusto che sia ancora Conte a tirare la carretta fino a giugno, quando il divorzio dovrà essere a nostro avviso inevitabile.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, affare Marcos Paulo | Le ultime di InterLive

Per concludere, Conte doveva essere liquidato alla fine della scorsa stagione per i motivi che ormai sanno anche i sassi, allora avrebbe avuto un senso e una utilità, ma si è preferito andare avanti per ragioni economiche e personali che fin qui hanno evidentemente più fatto male che bene all’Inter.