Cagliari-Inter 1-3, D’Ambrosio: “Siamo stati vogliosi e determinati a prenderci i tre punti”

0
196

Cagliari-Inter 1-3, il difensore Danilo D’Ambrosio ha segnato il gol che ha permesso alla squadra di Antonio Conte di terminare la rimonta sulla squadra di Di Francesco. Il giocatore non è nuovo a questi exploit 

Danilo D’Ambrosio (Getty Images)

CAGLIARI-INTER 1-3 D’AMBROSIO/ Come Giulio Cesare anche Danilo D’Ambrosio veni vidi vici… Il difensore nerazzurro entra al posto di Hakimi e praticamente, al primo pallone toccato, porta in vantaggio l’Inter ribaltando il gol di Sottil nel primo tempo. Al termine della partita, non poteva esimersi dal fermarsi ai microfono di InterTv. Queste le sue prime dichiarazioni, quando gli hanno fatto notar l’ottima reazione della squadra di Antonio Conte e lui ha confermato: “Indubbiamente. Sono convinto che questa squadra abbia sempre messo tutto e dato tutto per raggiungere la vittoria. In Serie A non è più nulla semplice, se ci mettiamo che tre giorni prima non avevamo raggiunto il primo obiettivo della nostra stagione, questa partita era più difficile del solito. Nonostante il campo sia andato in salita siamo riusciti a ribaltare la situazione, fare tre gol e portare a casa la vittoria“. Gli hanno detto che ha già segnato una ventina di gol e gli domandano se è sicuro di essere un difensore e lui ha dichiarato: “Sì, sì (ride, ndr). Anche se la mia carriera è iniziata in un’altra parte del campo sono un difensore a tutti gli effetti Il difensore innanzitutto non deve far prendere gol, poi se in qualche occasione riesce a farli anche, tanto di merito e se porta i tre punti tanto meglio“.

Per tutte le altre news sull’Inter CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Inter, ESCLUSIVO Galante: “Obiettivo fallito. ‘Caso’ Eriksen e Conte, vi spiego”

LEGGI ANCHE >>> Cagliari-Inter, Conte: “Siamo con l’elmetto e sott’acqua”. Poi ‘messaggio’ di mercato

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, affare Marcos Paulo | Le ultime di InterLive

Gli hanno chiesto di confermare nuovamente la splendida reazione della sua squadra e lui ha risposto: “Sono d’accordo. Oggi a prescindere da chi avrebbe fatto gol, l’importante era portare bottino a casa per fare leva sul nostro percorso, sulle nostre consapevolezze. Come detto prima, pure se avessimo segnato due gol nel primo tempo non avremmo rubato nulla. Purtroppo siamo andati in svantaggio ma siamo stati vogliosi e determinati a prenderci i tre punti”.