Boninsegna: “Lukaku e Lautaro sono la coppia d’attacco più forte d’Europa”

0
260

L’ex attaccante di Inter e Juventus tra aneddoti e ricordi ha dato il suo parere sulla sfida che si disputerà domenica sera allo stadio Giuseppe Meazza di Milano tra le sue due ex squadre

Roberto Boninsegna (Getty Images)

INTER-JUVENTUS BONINSEGNA/ L’ex grande attaccante dell’Inter e per tre anni alla Juventus Roberto Boninsegna, è stato intervistato da Sky Sport per avere un’opinione sul derby d’Italia che si giocherà domenica sera al Meazza e naturalmente anche del suo passato nelle due squadre. La prima domanda ha riguardato il suo momento più bello in nerazzurro e lui ha detto: “I primi anni Settanta. L’Inter mi aveva ceduto al Cagliari, dopo tre anni però chiesi di ritornare. E dal 1970 al 1974 in nerazzurro vinsi tre volte la classifica cannonieri e lo Scudetto del 1971. Poi andai alla Juve, per me era una sconfitta ma dovetti accettare. Devo solo ringraziare Boniperti per quei tre anni fantastici e ricchi di successi. Poi ho conosciuto una grande società, in quel momento forse l’Inter non era all’altezza della Juve“. Gli hanno domandato un parere sui due attaccanti principali delle due squadre: Romelu Lukaku e Cristiano Ronaldo. Queste le sue delucidazioni in merito: “Lukaku è insostituibile, Ronaldo è stato uno dei più grandi calciatori al mondo. Ora mi sembra in fase calante ma la Juve tra Morata, Kulusevski e Dybala ha già i sostituti. L’Inter ha meno sostituti per Lukaku, a Genova lo hanno messo dentro mentre perdevamo e dico perdevamo perché il cuore mi porta sempre al nerazzurro. Ieri è stato l’unico a mettere la Fiorentina in difficoltà”. Gli hanno chiesto con chi vorrebbe giocare e lui ha dichiarato: “Ronaldo ha bisogno di una punta di riferimento, sarei io l’ideale. Lukaku è uno che dà riferimento da solo. La Juve ha un giocatore in forma che è Morata, che gioca più con la squadra”. Il centrocampista Arturo Vidal, per il momento, non ha ancora fatto la differenza come ci si aspettava e gli hanno domandato un’opinione e lui ha risposto: “Per me è un buon centrocampista. L’Inter per me non ha una regista, Marcelo Brozovic per me è un regista inventato. Hanno un bel centrocampo, ma mancano regista e incontrista. La difesa è ottima, Lukaku e Lautaro sono la coppia d’attacco più forte d’Europa. Se l’Inter migliora a centrocampo può diventare devastante“.

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Maxi offerta per l’Inter: cessione in tempi rapidi | Possibile rivoluzione

 

LEGGI ANCHE >>> Suning come Moratti e Thohir | lnter non in vendita, Inter in vendita

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, colpo in prospettiva: è fatta | A Milano per visite e firma

Domenica sera si giocherà Inter-Juve e gli hanno domandato quali ricordi ha di queste sfide con le due maglie e lui ha spiegato: “Il desiderio della vita era giocare titolare nell‘Inter. Non ho vinto all’Inter quanto ho vinto alla Juve, ma posso dire di avere avuto la soddisfazione di giocare con l’Inter e vincere in Europa con la Juve“. Non poteva mancare la richiesta di un pronostico sull’incontro di domenica sera e lui ha detto: “Il cuore spera Inter, però a San Siro quando giocavo contro la Juve c’era la Brianza che era tutta juventina e sembrava di giocare in trasferta. Io spero nell’Inter“.