Inter-Benevento, Stellini: “Eriksen ce lo teniamo stretto. Sullo scambio Sanchez-Dzeko…”

0
281

Le dichiarazioni rilasciate da Cristian Stellini dopo il match Inter-Benevento andato in scena al ‘Meazza’ e valevole per la ventesima giornata di Serie A

Cristian Stellini a Dazn

L’Inter mette ko il Benevento con un netto 4-0 rispondendo al Milan che nel pomeriggio aveva superato il Bologna al ‘Dall’Ara’. I nerazzurri tornano a -2 dalla vetta e ora sono chiamati al primo dei due big match ravvicinati con la Juventus valevoli per le semifinali di Coppa Italia. Per tutte le altre news sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Benevento, Marotta: “Scambio Dzeko-Sanchez morto subito”. Poi ‘punge’ Lukaku

Cristian Stellini (Getty Images)

Inter-Benevento, Stellini: “Eriksen si sta applicando molto. Sanchez-Dzeko? Non mi occupo di mercato, ma siamo contenti di Alexis”

Al termine del match coi sanniti, al microfono di ‘Dazn’, è intervenuto Cristian Stellini, il vice di Conte in tribuna causa squalifica: “Sono contento, mi è piaciuta tutta la squadra – ha esordito elogiando poi Eriksen – Si sta applicando molto in un ruolo dove serve tanta intelligenza tattica, che sta sfruttando per giocare ottime partite come quella di stasera. Crediamo che giocando con più continuità possa migliorare di partita in partita – ha sottolineato Stellini – Ha fatto un ottimo lavoro e nel ruolo di play si sta anche abituando a muoversi bene nella fase difensiva. Siamo felici, per noi è una risorsa sulla quale abbiamo lavorato molto. Ce lo teniamo stretto“.

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato Inter, rinnovo Lautaro: intesa di massima

SANCHEZ – “Se è meglio tenerlo anziché scambiarlo con Dzeko? Non mi occupo di mercato, però posso dire che siamo contentissimi di lui così come di tutti gli altri giocatori -ha sottolineato Stellini – Ognuno di loro è coinvolto nel gioco e nel raggiungere i nostri obiettivi”.

ASSENZA CONTE – “I ragazzi sanno benissimo quale deve essere il loro approccio alla partita, hanno giocato come se il mister ci fosse, la sua voce la sentivano”, ha concluso.