Fiorentina-Inter Prandelli: “Voglio rivedere lo spirito giusto per affrontare una squadra come l’Inter”

0
286

Fiorentina-Inter il tecnico Cesare Prandelli,ha voluto dare il suo parere sulla sfida di domani sera allo stadio Artemio Fanchi contro la squadra di Anronio Conte. L’allenatore della Viola si è detto convinto di poter mettere in difficoltà i nerazzurri

Cesare Prandelli (Getty Images)

FIORENTINA-INTER PRANDELLI CONFERENZA STAMPA/ Il tecnico della Fiorentina Cesare Prandelli, ha presentato la sfida di campionato tra la sua squadra e l’Inter durante la conferenza stampa odierna. L’allenatore ha confermato che la sua compagine sta bene e ha detto: “I ragazzi stanno bene. Abbiamo avuto un piccolo problema con Ribery, lo valuteremo domani mattina. Le prestazioni sono state sempre abbastanza buone, il miglioramento che abbiamo avuto è nell’intensità. La squadra ha recepito il messaggio, ma dobbiamo ancora migliorare tante cose, abbiamo troppe disattenzioni e giocatori che hanno un pensiero troppo positivo. Dobbiamo aumentare la concentrazione e aver paura di prendere gol”. Poi ha dato un’ulteriore opinione sulla formazione di Antonio Conte e ha spiegato: “Sicuramente sarà una situazione diversa rispetto alla Cop, l’Inter ha una squadra molto attrezzata per arrivare in fondo ad ogni competizione in Italia Affrontiamo una corazzata, dobbiamo essere compatti, equilibrati e con la voglia di mettere in difficoltà una grande squadra. Voglio rivedere lo spirito giusto per affrontare una grande squadra come l’Inter”. Gli hanno domandato un parere sugli acquisti e soprattutto su Kokorin e il tecnico ha spiegato: “Kokorin sta lavorando molto molto bene, siamo contenti. Avrei voglia di inserirlo e portarlo con noi, per capire anche il calcio italiano. Mi piacerebbe che fosse il jolly del nostro attacco, può giocare in vari ruoli con grande personalità e classe. Malcuit è più avanti, domani verrà in panchina e una mezzoretta la può fare”. Gli hanno domandato se la sua squadra gli può regalare dei sogni e lui ha confermato: “Quando penso alla mia squadra, penso di poter mettere tutti in difficoltà. In vista della gara di domani, avrei creduto ad occhi chiusi nell’impresa se ci fosse stato il pubblico, ma ci spero comunque”. Gli hanno chiesto, come sono messi con il progetto del nuovo centro sportivo e lui ha risposto: ““Ne abbiamo parlato oggi con il presidente, avrà saputo che dissi anni fa che un centro sportivo porta punti alla fine della stagione. Sono ancora convinto di questo, servirà per fare il passo avanti e diventare molto competitivi. Saremo tutti felici di vederlo ultimato. Non dobbiamo far perdere l’entusiasmo a Commisso”. Gli hanno domandato un parere sul suo difensore Martinez Quarta e lui ha detto: “Per come vedo io il calcio, i difensori devono saper giocare, devono proporre. Quarta mi piace molto, ha personalità, sa impostare e può anche concludere. Non deve cercare di strafare, ma è un giocatore moderno. Si troverà davanti Lukaku, che è molto difficile da affrontare, e tutti i difensori, non solo Lucas, dovranno stare attenti tutti”.

LEGGI ANCHE>>> Serie A, 21° giornata | Designato l’arbitro di Fiorentina-Inter

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, divorzio in estate | Affare in Serie A

LEGGI ANCHE>>> Cessione Inter, per trattativa Suning-BC Partners convocato Cda | Questione di giorni

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, affondo dalla Spagna per Barella | Prezzo fissato

L’ultima domanda, ha riguardato la formazione viola e chi formerà il centrocampo e il tecnico della squadra toscana non si è sbilanciato e ha detto: “Ho ancora dei dubbi, e questo per me è importante, perché vuol dire che ho tanti giocatori tra i quali scegliere. Sicuramente è un pregio per il gruppo, ancora non ho deciso perché ho varie idee su come schierare la squadra a centrocampo”.