Inter-Lazio: Lukaku guida la riscossa

0
193

C’è grande delusione in casa nerazzurra dopo l’eliminazione di Coppa Italia contro la Juventus. Fa male non essere riusciti a concretizzare quanto di buono fatto vedere nella doppia sfida di semifinale. Incoraggiante, comunque, aver messo sotto per lunghi tratti delle due gare i bianconeri, anche se resta l’amaro in bocca per l’epilogo finale.

Fortunatamente, se da un lato il calendario mette a dura prova i nervi e le energie dei giocatori, dall’altro consente loro di riscattarsi immediatamente. E quel calendario decisamente denso e impegnativo questa volta mette i ragazzi di Conte di fronte a un’altra sfida decisamente difficile, ma altrettanto entusiasmante. La Lazio di Mister Simone Inzaghi, infatti, è certamente tra le squadre più in forma del campionato: lo dice la classifica, lo certificano i risultati recenti dei biancazzurri. Dopo una lunga rimonta, i capitolini sono riusciti a riagganciare la zona Champions, affiancando al quarto posto i cugini della Roma. Il tutto grazie ad un filotto di sette risultati utili consecutivi, impreziosito da sei vittorie di fila nelle ultime sei di campionato.

Certo, l’eliminazione ai quarti di finale di Coppa Italia contro l’Atalanta “sporca” un po’ il trend, ma è un piccolo incidente di percorso su una marcia praticamente trionfale. La striscia è cominciata in casa contro la Fiorentina (2-1), è proseguita con la vittoria di Parma (0-2), si è consolidata con le due vittorie casalinghe contro Roma e Sassuolo (rispettivamente battute 3-0 e 2-1), è stata rifinita a Bergamo (1-3 a pochi giorni dal 3-2 in Coppa Italia) ed è stata suggellata dall’1-0 all’Olimpico contro il Cagliari nell’ultimo turno. Insomma, la Lazio in questo momento è forse il peggior avversario che potesse capitare. O, se volete, il migliore, dipende dai punti di vista.

Già, perché dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia l’Inter è chiamata a reagire e a dare un segnale a tutte le concorrenti. Domenica i fari saranno tutti puntati su San Siro e una vittoria sarebbe fondamentale non solo per la classifica e il morale, ma anche per spegnere l’entusiasmo in casa altrui. In molti, infatti, sperano in un contraccolpo psicologico. A partire dal Milan che, impegnato in una trasferta non proibitiva contro lo Spezia, sogna l’allungo in classifica. E senza dimenticare la solita Juventus, che andrà sì ad affrontare il Napoli, ma con i partenopei in piena emergenza.

Come detto, in molti si aspettano un’Inter in difficoltà, complici la sconfitta di Coppa e una Lazio che nel 2021 non ha ancora perso ed è sempre andata a segno: i pronostici calcio di Sportytrader, d’altra parte, non si sbilanciano su un vincitore, ma si aspettano gol da entrambe le compagini, indicando che il posticipo di domenica sera sarà una gara da seguire col fiato sospeso in attesa dei gol. Certo, al netto della sconfitta di San Siro nell’andata delle semifinali di Coppa Italia contro i bianconeri, causata di fatto da due “regali” nerazzurri (per dirla con le parole di Conte), anche l’Inter in campionato viaggia alla grande, praticamente agli stessi ritmi della squadra di Inzaghi: i nerazzurri sono reduci da cinque risultati utili consecutivi, due pareggi (2-2 all’Olimpico contro la Roma e 0-0 a Udine) e tre convincenti vittorie, quella in campionato proprio contro la Juve (2-0), quella netta in casa contro il Benevento (4-0) e quella di Firenze contro la Viola (0-2).

Insomma, nonostante qualcuno stia cercando di far di tutto per destabilizzare l’ambiente, quella nerazzurra è una squadra tutt’altro che in crisi. Toccherà a Lukaku e compagni, però, dimostrarlo domenica sera sul campo. Zittendo definitivamente tutti i gufi …