Milan-Inter, Conte: “Vogliamo vincere. Lukaku a Sanremo? Speriamo canti domani a San Siro”

0
139

Milan-Inter: Antonio Conte parla in conferenza stampia prima del match tra rossoneri e nerazzurri in programma domani. Tutti i dettagli

Milan-Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Conferenza stampa di Antonio Conte alla vigilia dell’attesissimo derby Milan-Inter. I nerazzurri cercano una vittoria che li lancerebbe in fuga in campionato. Per tutte le altre news CLICCA QUI. Ecco le sue parole:

Ci uniamo al dolore della famiglia Bellugi, senza Mauro non è la stessa cosa. Che derby mi aspetto? Penso sia una grande soddisfazione per Milano avere Milan e Inter così vicine in campionato. A livello di campanilismo ma anche di classifica. Dico sempre ai ragazzi di dare tutto, di lavorare cercando di raggiungere il top. Non è cambiato niente da questo punto di vista. Bisognerà fare una grande partita. Polemiche? Non dirò nulla a Lukaku. Non ci deve essere nervosismo, è una partita importante ma è solo una partita. Ibrahimovic? Cercheremo di ridurre gli errori al minimo. Parliamo di un giocatore forte, ci ha fatto gol nelle partite precedenti ma non è detto riaccada. Al di là di lui, vogliamo vincere il derby”.

LEGGI ANCHE>>> Milan-Inter, clamoroso | Mandzukic salta il derby

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, 57 milioni di euro | Doppio addio

Inter
Lukaku, Lautaro ed Eriksen si abbracciano (Getty Images)

“Noi avvantaggiati? Sulla carta si può parlare di vantaggi e svantaggi, ma parlerà il campo come sempre. Eriksen? Ho alcuni dubbi di formazione, ma lui sta migliorando tanto. Quest’anno è un campionato difficile, in tanti pronosticavano che avremmo perso punti tra Fiorentina e Lazio, invece siamo primi. Ogni vittoria chiaramente ti dà più consapevolezza. Messaggio ai tifosi? Noi daremo tutto per questi colori, per la storia del club. Faremo di tutto per rendere i tifosi sempre orgogliosi. Skriniar? Sulla carta in tanti devono lasciare l’Inter. Milan sta facendo bene come tutti in difesa. La nostra forza è che tutti sono importanti, questa competizione interna aiuta la crescita di ogni giocatore. Adesso pensiamo al Milan, dobbiamo essere bravi a fare tutto bene. Lukaku a Sanremo? No, c’è da cantare domani a San Siro (ride)”.