Milan-Inter, Handanovic: “Questa è senz’altro l’Inter più affamata nella quale abbia mai giocato”

0
229

Milan-Inter, l’estremo difensore Samir Handanovic è stato intervistato da InterTv e ha confermato come la partita sia stata preparata nei minimi dettagli in settimana ed è la vittoria di una squadra affamata come mai da quando è in nerazzurro

Samir Handanovic (Getty Images)

MILAN-INTER HANDANOVIC INTERVISTA/ Insieme alla coppia di attaccantI è stato il protagonista del derby di Milano, una gara eccellente dell’estremo difensore nerazzurro che ha sfoderato tre super interventi, che hanno fiaccato le speranze rossonere prima del doppio k.o che ancora Lautaro e Lukaku hanno dato al Milan, fissando il risultato sullo 0-3. Il portiere Samir Handanovic, è stato intervistato da InterTv al termine dell’incontro. Gli hanno domandato, se si sarebbe aspettato una partita del genere e lui ha spiegato: “Il Derby è sempre difficile da pronosticare. Abbiamo avuto tutta la settimana per prepararla e lo abbiamo messo in campo; sapevamo cosa dovevamo fare per vincere la gara”. Gli hanno fatto notare, che i primi minuti della ripresa lo hanno visto protagonista e lui ha detto: “In un Derby nulla va mai liscio, non potevamo aspettarci che il Milan non tirasse mai. Nella ripresa loro hanno senz’altro iniziato meglio, con noi più molli. Ma per fortuna e bravura abbiamo mantenuto il vantaggio in un momento chiave“.

LEGGI ANCHE ->>> Milan-Inter, Conte: “Temo le prossime due. Eriksen e Perisic, ecco cosa è successo”

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato, niente Inter: ha già firmato con un altro club

 

Gli hanno chiesto se, da veterano nerazzurro post ‘Triplete’, questa è la formazione migliore in cui ha giocato e lui ha risposto: “Questa è senz’altro l’Inter più affamata nella quale abbia mai giocato”. L’ultima domanda ha riguardato l’ottimo gioco di squadra, a partire dal pressing alto delle punte e lui ha dichiarato: “Tutto parte sempre dagli attaccanti, dal loro lavoro sporco. Penso che le nostre punte sono i primi a difendere e contribuiscono in maniera decisiva al non possesso“.