Uefa: il sistema svizzero potrebbe essere adottato nelle competizioni europee dal 2024

0
308

Uefa: dalla stagione 2024/25 ci potrebbero essere grosse novità per quanto riguarda le competizioni europee. Comunque a partire dalla prossima stagione ci sarà un terzo torneo europeo denominato Conference League

Uefa

COPPE EUROPEE AGGIORNAMENTO/ In attesa che la situazione Covid venga debellata e si possa tornare a fare una vita normale, la Uefa sta studiando il progetto Horizon che riguarderà sia le novità sulla Champions League a partire dal 2024, sia anche le altre due competizioni: l’Europa League e la nuova Conference League. L’intenzione è quella di attuare il sistema svizzero, con la partecipazione di solo 32 squadre in entrambe le competizioni e non 48 come accade adesso per l’Europa League. La volontà è quella di abolire i gironi e, come accadeva nel torneo estivo International Champions Cup, ogni formazione affronterà sei squadre diverse con tre partite in casa e tre in trasferta. Al termine di tutti gli incontri, le prime otto accederanno direttamente agli ottavi, mentre le altre sedici giocheranno un playoff e si incontreranno in base alla classifica senza sorteggio. Non ci sarà più quindi la possibilità per le formazioni che arriveranno terze nel girone di Champions League, di retrocedere in Europa League come è accaduto finora. In vista della prossima stagione in cui inizierà anche la Conference League, c’è da segnalare che il torneo sarà disputato da 32 squadre divise in 8 gironi. La prima di ogni girone sarà qualificata direttamente agli ottavi di finale, mentre le seconde classificate affronteranno le terze dei gironi di Europa League. Le vincenti di questi otto incontri  raggiungeranno le altre agli ottavi. Per tutte le news di calciomercato e non solo sui nerazzurri CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, L’Inter vuole il bomber | Ma non è da sola

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Inter e Juve respinte | Il club lo blinda: i dettagli

Per quanto riguarda la Champions League, si proseguirà come sempre con le terze classificate che scenderanno in Europa League, almeno fino alla riforma prevista, come spiegato sopra, dalla stagione 2024/25. Naturalmente i prossimi due anni potrebbero anche far desistere in questo progetto, qualora le nuove competizioni saranno gradite a club e mass media così come sono, visto che il metodo svizzero non sembra piacere molto ai tifosi.