Calciomercato Inter, in Spagna vogliono il big del centrocampo | La proposta

0
1073

Calciomercato Inter: un top club spagnolo sarebbe pronto a fare follie per acquistare un elemento del centrocampo nerazzurro. Tutti i dettagli

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Da quando Antonio Conte è approdato all’Inter, molte cose sono cambiate. Il reparto del centrocampo, ad esempio, ha raggiunto un altissimo livello grazie alle ottime prestazioni di Barella e Brozovic prima e di Christian Eriksen negli ultimi mesi. Proprio il talento italiano ex Cagliari ha fornito prestazioni di grande livello da quando veste la maglia nerazzurra: e infatti, molti club come l’Atletico Madrid vorrebbero acquistarlo. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, 32 milioni lordi | Top player rifiutato

Calciomercato Inter, per Barella 40 milioni più Savic: ma i nerazzurri non ci stanno

Calciomercato Inter
Nicolò Barella (Getty Images)

L’Atletico Madrid vuole Nicolò Barella. I ‘Colchoneros’ hanno la reale intenzione di rinnovare la mediana per puntare a raggiungere il top anche nei prossimi anni e tra i nomi sulla lista della società spagnola c’è anche il centrocampista dell’Inter. Il talento nerazzurro e della Nazionale italiana è il giocatore ideale per Diego Simeone, anche se questa operazione potrebbe essere portata avanti pure in caso di addio del ‘Cholo’ – alcune indiscrezioni vedrebbero Antonio Conte come suo sostituto.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato Inter, dalla Spagna | Sfida da 35 milioni con la Juve

L’offerta dei primi della classe della Liga, comunque, si aggira attorno ai 40 milioni di euro con l’aggiunta del cartellino di Stefan Savic che in passato aveva già giocato in Serie A quando era in forze alla Fiorentina. Una proposta questa che però difficilmente convincerà l’Inter. Barella, infatti, è un elemento fondamentale per la ‘Beneamata’ – l’ex Cagliari sta attualmente discutendo del rinnovo di contratto con tanto di fascia di capitano che gli verrebbe affidata in vista del post Handanovic – L’Inter, quindi, lo lascerebbe partire soltanto per un affare di mercato clamoroso.