Boninsegna: “Non credo che il risultato di Inter-Cagliari sia scontato”

0
139

Inter-Cagliari, l’ex attaccante di entrambe le squadre Roberto Boninsegna ha voluto ricordare i suoi trasferimenti tra Milano e Cagliari e ha poi dato il suo parere sulla sfida di domenica al Meazza

inter cagliari lautaro manganiello
Inter-Cagliari 1-1, Manganiello espelle Lautaro (Getty Images)

INTER-CAGLIARI BONINSEGNA/ L’ex attaccante Roberto Boninsegna, una vita all’Inter ma prima al Cagliari, è stato intervistato da ‘La Nuova Sardegna’ per avere un’opinione sulla sfida di domenica allo stadio Meazza tra la squadra di Conte e quella di Semplici. L’ex giocatore ha esordito ricordando il suo trasferimento dalla squadra nerazzurra al Cagliari e poi il suo ritorno a Milano dopo 2 anni in Sardegna e ha detto: “Il Cagliari pagò 80 milioni per il mio cartellino. Ma dopo il secondo posto in campionato, la società decise di cedermi. Io stavo bene a Cagliari e anche mia moglie, con la quale ero sposato da appena un anno. Abitavamo in via Salaris. Cedettero me perché Riva non voleva andare via. Alla fine dissi di sì, ma solo se fossi tornato all’Inter. La trattativa andò in porto per 600 milioni più i cartellini di Domenghini, Poli e Gori. In pratica ho contribuito a costruire la squadra dello scudetto, rifacendomi l’anno dopo. All’Inter vinsi il campionato e la classifica cannonieri con 24 reti”. L’ex calciatore, ha poi dato il suo parere sulla partita della prossima giornata di campionato e si è detto convinto che non è per nulla certa e infatti ha spiegato: “Non credo che il risultato sia scontato. I rossoblù sono un’ottima squadra ma commettono errori incredibili in fase difensiva. Eppure in rosa hanno giocatori importanti come Nainggolan, Nandez, Godin e Joao Pedro“.

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> Inter-Sassuolo, Conte: “Ora il pallone pesa. Bel gioco? Andremo a fare il lifting”

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Quattro innesti e due priorità: possibile ritorno di fiamma

Gli hanno chiesto sulle possibilità di salvezza della squadra isolana e lui ha risposto: “Non ho la sfera di cristallo ma con nove partite da giocare, possono farcela. È vero che il Torino ha una gara in meno, però non credo farà punti a Roma contro la Lazio. Il Cagliari deve provare a portare a casa punti ovunque, anche domenica con l’Inter“.