Inter, Eriksen ritrovato | Ma può e deve tornare quello del Tottenham

0
109

Inter: Christian Eriksen uno dei protagonisti del 19° scudetto nerazzurro. Ma può fare veramente di più. L’obiettivo per la prossima stagione

Inter
Christian Eriksen (Getty Images)

Christian Eriksen è stato tra i protagonisti del 19° scudetto dell’Inter, senza ombra di dubbio. Sono suoi due dei gol più importanti, quello del pareggio ‘scaccia streghe’ contro il Napoli e la rete – scudetto messa a segno contro il Crotone. Tuttavia, non si può non evidenziare i suoi straordinari anni al Tottenham tra gol e assist di tutti i tipi. In nerazzurro, invece, negli ultimi mesi tante presenze e buone prestazioni ma il picco è ancora lontano. Motivo per cui, per il prossimo anno, l’obiettivo del danese deve essere quello di tornare “ai vecchi tempi”. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Calciomercato, affondo Inter | Incontro a breve per (ri)chiudere

Inter, ok Eriksen nel 2021: ma il bello deve ancora venire

Inter
La grinta di Christian Eriksen (Getty Images)

In questa stagione, Christian Eriksen ha messo a segno 3 gol in poco più di venti match disputati da titolare. Buoni numeri, ma che non hanno niente a che vedere con quelli dei tempi del Tottenham. In circa sei anni a Londra, ha messo a segno 66 gol e fornito 86 assist in 277 presenze. Statistiche importantissime da vero e proprio fuoriclasse per l’attuale calciatore dell’Inter che, se riuscisse a ripetere anche solo in parte a Milano, renderebbe la squadra decisamente più competitiva anche in campo europeo. Ecco perché il bello deve ancora venire.

LEGGI ANCHE>>> Niente Inter per Florenzi: Mourinho lo vuole a Roma

Ecco perché l’obiettivo del danese deve essere quello di raggiungere l’apice. Vero, in nerazzurro sta facendo un lavoro più completo in mezzo al campo, come richiesto dallo stesso Antonio Conte, ma se in fase realizzativa aumentasse il suo contributo, soprattutto con una coppia d’attacco del livello di Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, potrebbero esserci molte più occasioni da gol. Ricapitolando: Christian Eriksen. Migliorato, adattato e imprescindibile. Adesso manca l’ultimo passo: quello che porta i (tre) punti alla squadra.