Interlive.it | Le ultime su Conte tra Inter e Tottenham

0
10953

E’ ancora incerta la permanenza di Antonio Conte, il cui contratto scade nel 2022, sulla panchina dell’Inter. Decisivo sarà il vertice con Steven Zhang

Antonio Conte (Getty Images)

Oggi inizia una settimana cruciale per l’Inter, vedi i colloqui coi singoli calciatori ai quali verrà in sostanza chiesta la rinuncia agli stipendi di novembre e dicembre. Gli stessi calciatori, che come filtra dall’ambiente interista non intendono perdere un euro (il pagamento dei bonus non è in discussione), chiederanno a Steven Zhang lumi sul progetto futuro, in particolare se Conte proseguirà o meno la sua avventura sulla panchina nerazzurra. Sappiamo bene, però, che per il futuro del tecnico sarà decisivo il faccia a faccia proprio con il presidente, al quale il salentino chiederà ovviamente delle garanzie. Su tutte quella della non cessione dei punti di forza della squadra fresca vincitrice dello scudetto, da Bastoni a Barella fino al ‘fedelissimo’ Lukaku.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Erede Handanovic: Inter convinta di averlo già in casa

LEGGI ANCHE >>> Interlive.it | Calciomercato Inter, colpo a rischio: sprint Atletico

Conte-Tottenam: ULTIME INTERLIVE

Inter
Antonio Conte (Getty Images)

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI!

Stando a ‘Sky Sport’ Conte intende restare all’Inter per portare avanti un lavoro importante cominciato due anni fa. Del resto il mercato non è che offre chissà quali alternative all’allenatore leccese, legato peraltro da un contratto molto ricco (12 milioni e passa a stagione) in scadenza a giugno 2022. Nelle ultime settimane Conte è stato accostato al Tottenham, ma secondo le ultime indiscrezioni raccolte da Interlive.it, la pista ‘Spurs’ non è da prendere in grossa considerazione. Il club di Levy starà fuori dalla Champions per il secondo anno consecutivo e, anche per questo, non intende fare grandi investimenti sia per il post Mourinho che per il rafforzamento di una squadra che, a parte due-tre individualità di spessore, è decisamente lontana per valori non solo dal Manchester City di Guardiola.