Calhanoglu all’Inter, il Milan si ‘vendica’ | Ok di Lotito

0
1142

Dopo l’affare Calhanoglu in direzione Inter, il Milan sarebbe pronto a ‘vendicarsi’ puntando un obiettivo dei nerazzurri. Ok di Lotito 

Inter
Hakan Calhanoglu in azione (Getty Images)

Sono giorni estremamente intensi per il mercato dell’Inter, che nonostante la politica di austerity continua i propri movimenti sia in entrata che in uscita. La notizia della settimana riguarda lo ‘scippo’ al Milan relativo ad Hakan Calhanoglu, via a zero dai cugini rossoneri per sposare il progetto di Inzaghi i nerazzurro. Una situazione che non ha fatto inevitabilmente piacere al club allenatore da Stefano Pioli, con l’intero ambiente furioso per il divorzio gratis del trequartista turco proprio per sposare la causa dell’Inter. Il Milan a questo punto medita anche una sorta di ‘vendetta’ sportiva, da attuare prossimamente. Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Hakimi idea anche del Barcellona, ma Psg molto avanti

LEGGI ANCHE >>> Svolta inaspettata | Proposto il rinnovo: i dettagli

Calciomercato Inter, anche il Milan su Lazzari: pronta la beffa

Lazzari in azione (Getty Images)

Nello specifico secondo quanto sottolineato dai colleghi di ‘Calciomercatonews.com’, il Milan starebbe valutando l’ipotesi dell’acquisto di Manuel Lazzari dalla Lazio. L’esterno destro biancoceleste era uno dei pupilli dell’allenatore nerazzurro Simone Inzaghi, che ne ha saputo esaltare le qualità nella capitale e che lo vorrebbe con se anche per la sua avventura all’Inter.

LEGGI ANCHE >>> Presidente furioso, il Milan rischia | Porte aperte all’Inter

Questa volta però potrebbe essere lo stesso Milan a bruciare il club di Zhang con beffa annessa per il laterale della Lazio. Lazzarri non sembra sposarsi al meglio col piano tattico di Sarri, e la società di Lotito potrebbe liberarlo per una cifra vicina ai 15-18 milioni di euro. Ad agevolare il tutto ci sarebbero proprio anche i sentimenti di ‘vendetta‘ da parte dello stesso presidente capitolino rimasto scottato dal repentino cambio di idea di Inzaghi in ottica rinnovo, per poi sposare improvvisamente la causa interista.