Dottor Cappato: “Eriksen può tornare in Italia se quello che ha avuto è reversibile”

0
206

Inter: il futuro di Christian Eriksen rimane ancora da specificare dopo quanto successo agli europei con la sua Danimarca. I dettagli

Inter
Christian Eriksen (Getty Images)

Il futuro di Christian Eriksen rimane tutt’oggi da specificare. Nonostante i rischi di un ritorno in campo in Italia, che rimane comunque difficile come spiegò ai microfoni di Interlive il Dottor Mauriello, un altro specialista del settore si è espresso a riguardo. Parliamo di Riccardo Cappato, il promotore del defibrillatore interamente sottocutaneo oltre che direttore del centro di elettrofisiologia clinica e aritmologia del gruppo Multimedica di Milano. Il Dottor Cappato si è espresso sulla questione riguardante Christian               . Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Inzaghi fregato dalla Juve | Scambio e Inter tagliata fuori

Inter, Cappato: “Eriksen? Se reversibile, può tornare”

Inter
Eriksen in azione (Getty Images)

Riccardo Cappato, ‘padre’ del defibrillatore interamente sottocutaneo, direttore del centro di elettrofisiologia clinica e aritmologia del gruppo Multimedica di Milano, spiega: “Nel caso di Eriksen, le ipotesi sono svariate. Mancano elementi della sua storia clinica e di quanto appurato dagli specialisti dell’ospedale danese. Non abbiamo nemmeno informazioni sulla defibrillazione in campo. Di certo la crisi cardiogena è stata grave. Un blocco del cuore da fibrillazione conseguente ad aritmia grave, imprevista e improvvisa. Cause possibili? Molte”.

LEGGI ANCHE>>> Nuovo assalto in casa Inter | Soldi o scambio col Bayern

“Una potrebbe essere preesistente mai individuata e stabile, tipo la cardiomiopatia congenita o la sindrome di Brugada, oppure una miocardite infiammatoria da causa grave (per lo più da virus, come quello del Covid, che non sembra riguardare il cuore ma che poi all’improvviso innesca l’aritmia), o un disturbo elettrolitico. La causa infiammatoria, se si riesce a diagnosticare, è per esempio una causa reversibile, che potrebbe consentire a Eriksen di arrivare a togliere il defibrillatore e quindi tornare a giocare a calcio in Italia”.

Eriksen dovrebbe tornare in Italia la prossima settimana. Previsti accertamenti per individuare le cause dell’aritmia.