Handanovic para le critiche | “Chi parla non sa niente, non temo il Real”

0
588

Il portiere dell’Inter Samir Handanovic risponde con professionalità alle critiche piovute in seguito alle recenti, discutibili prestazioni in campionato

Handanovic © Getty Images

La partita in programma domani sera contro il Real Madrid sarà un buon banco di prova per l’Inter di Simone Inzaghi che si riaffaccia alla massima competizione europea per club in qualità di Campione d’Italia. “Nessuna pressione nelle partite difficili”, ha annunciato proprio questa mattina Steven Zhang. Il pensiero del presidente è ampiamente condiviso dal portiere Samir Handanovic, che ha risposto in sede ‘Sportmediaset’ alle pesanti critiche rivolte alla propria immagine dopo le deludenti prestazioni operate in campionato: “Le critiche non mi toccano minimamente, si parla un po’ troppo e spesso lo fa chi non sa niente del ruolo di portiere. Piuttosto pensiamo alla Champions. Quel che non ha funzionato in passato dovrebbe essere oggetto di riflessione per migliorarsi, deve essere uno stimolo. Questa Inter, rispetto alle precedenti, è maturata in termini di esperienza, consapevolezza e determinazione. Abbiamo le carte per passare il turno ed è quello il nostro obiettivo, non importa se in passato non ci siamo riusciti perché qualcuno è stato più capace di noi o perché non siamo stati noi all’altezza. Il passato è passato. Inauguriamo questa competizione al meglio delle nostre capacità“.

LEGGI ANCHE >>> Perisic non rinnova con l’Inter | Sostituto da una big di Serie A

LEGGI ANCHE >>> Wijnaldum: “Che impressione mi fece l’Inter. Perché sono andato al Psg”

Tanto rispetto ma zero timori per Handanovic verso il Real

Samir Handanovic (Getty Images)

Samir Handanovic ha infine dato la sua opinione, mai scomposta e sempre estremamente rispettosa, sulla forza e le qualità del Real Madrid: “Si trovano in un buono stato di forma, appena gli attaccanti toccano il pallone segnano gol con facilità. A noi spetta arginarli e fermarli. Non nutro alcun timore, li abbiamo già affrontati lo scorso anno e li conosciamo quanto basta per poterli affrontare a testa alta”.