Inter, dall’aspetto tattico a quello economico: tutti i dubbi sull’affare Insigne

0
1228

Il futuro di Lorenzo Insigne è ancora tutto da scrivere, dal desiderio Napoli alla suggestione Inter: la situazione

Lorenzo Insigne (Getty Images)

Futuro incerto ed ancora tutto da definire per Lorenzo Insigne. L’entourage del capitano del Napoli non ha ancora trovato l’accordo con Aurelio De Laurentiis sul rinnovo del contratto. Una telenovela che dura da circa quattro mesi, tra messaggi e frecciate da ambo le parti. L’agente del calciatore, Vincenzo Pisacane, continua a lavorare dietro le quinte con il Direttore Sportivo Partenopeo, Cristiano Giuntoli, per sbloccare questa matassa e definire il nuovo contratto del suo assistito. Una fumata bianca, però, che tarda ad arrivare.

Tanto che stamane la Gazzetta dello Sport, accenna ad un nuovo contatto tra Pisacane e l’Inter, dopo il corteggiamento timido dell’estate scorsa. Da Viale della Liberazione hanno sempre lasciato intendere che un eventuale “colpo” Insigne sarebbe solo in ottica futura, ovvero a parametro zero. Il talento di Frattamaggiore, però, vorrebbe prolungare in maglia azzurra ma, come dichiarato qualche settimana fà, è una ” è una situazione complicata“.

LEGGI ANCHE >>>> La bomba di mercato: che colpo sarebbe per il centrocampo

Calciomercato Inter, Insigne: richiesta alta ed incognita tattica. Il punto

calciomercato inter insigne icardi
Lorenzo Insigne (Getty Images)

La situazione tra Napoli Lorenzo Insigne vive una fase di stallo. De Laurentiis non si muove dalla sua posizione, ovvero 3,5 milioni di euro per un triennale. Da parte del calciatore non c’è l’intenzione di guadagnare meno, ma neanche quella di vedersi lontano da Castelvolturno. Una querelle che andrà avanti ancora per un pò, salvo sorprese dove ci si aspetta lo zampino anche di Luciano Spalletti.

Nel frattempo, si fanno già valutazioni su quello che potrebbe essere l’investimento Insigne in casa Inter. In primis partiamo dalla parte economica. Calciatore in scadenza il 30 giugno 2022, attualmente percepisce 4,6 milioni di euro netti. Ovviamente sia per quanto concerne il rinnovo a Napoli, ma soprattutto un eventuale partenza a parametro zero, le cifre lieviterebbero. La richiesta iniziale di Pisacane è di 6 milioni di euro netti. Il campione europeo, però, ha compiuto 30 anni il 4 giugno 2021. Una cifra importante per un calciatore che il prossimo 30 giugno 2022, di anni ne avrà 31.

LEGGI ANCHE>>> Correa sotto la lente d’ingrandimento: rendimento al di sotto delle aspettative

Dal punto di vista tattico, invece, il capitano azzurro nasce come esterno d’attacco, esploso con Maurizio Sarri nel 4-3-3 insieme a Mertens e Callejon. In un’ipotetica soluzione Inter, attualmente con Simone Inzaghi che sposa il 3-5-2, sarebbe un’incognita tattica. Seconda punta insieme a Lautaro Martinez Edin Dzeko, in base al turnover. Oppure si dovrebbe stravolgere il modulo passando a tre in attacco. Di certo, un suo approdo in nerazzurro sarebbe un sacrificio importante sia a livello economico, soprattutto in questo momento storico, che tattico. Sicuramente, ad oggi, potrebbe essere più impiegato come seconda punta, dal momento in cui partirà Alexis Sanchez, che come terzo d’attacco. Con un ingaggio pesante in meno, quello del cileno, ci sarebbe spazio per un altro stipendio importante. Ma bisogna capire quale sarà il futuro societario dell’Inter e, soprattutto, le intenzioni della dirigenza in ottica costi del lavoro, sul quale Marotta e Antonello stanno facendo una miratoa opera di riduzione.

Giovanni Parisio