Agente Lukaku: “Era incredibilmente felice a Milano, ma sognava il Chelsea”

0
42

Inter, lunga intervista a Federico Pastorello che racconta nuovamente degli aneddoti sul suo assistito Romelu Lukaku e il suo passaggio al Chelsea

Inter
Ufficiale, Lukaku torna al Chelsea (Getty Images)

Il procuratore Federico Pastorello, è stato intervistato da Sky Sport. L’agente, ha esordito spiegando il trasferimento di Romelu Lukaku al Chelsea. Queste le sue parole: “Il mercato offre certe opportunità che io considero come treni che passano: quando il treno giusto si ferma nel posto giusto devi salirci e partire. Immaginavo che nell’estate 2021 ci sarebbe stato un mercato importante per lui. Tre o quattro top club stavano cercando attaccanti importanti e sul mercato non ce n’era uno per ognuno di questi. Durante la sua ultima stagione al Manchester United aveva sempre il Chelsea in testa. Anche il Real Madrid, devo ammettere. Quello è un altro suo sogno immaginando la sua carriera, anche se il Chelsea è sempre stato al 100% il suo obiettivo. E’ l’amore della sua infanzia quindi ha sempre avuto il desiderio di tornarci. E’ una questione di orgoglio, l’ha sempre avuto nel cuore e nella testa”. Gli hanno fatto notare che l’esperienza in nerazzurro, anche grazie agli insegnamenti di Antonio Conte, hanno migliorato moltissimo il suo assistito e lui ha confermato: “Due anni con Conte lo hanno aiutato. Può segnare di sinistro, di destro, di testa. Si è perfezionato come attaccante lavorando con Conte. Ha avuto anche l’opportunità di migliorarsi personalmente. Si sentiva desiderato. Questo è ciò che non è stato in grado di provare al Man United, cose che capitano. In realtà è stato un altro motivo per cui ha deciso di venire qui perché il signor Tuchel gli ha fatto davvero un discorso fantastico. Gli ha dato la sensazione che lo desiderasse davvero, che fosse l’ultimo pezzo perfetto del puzzle. È molto importante per un giocatore decidere di entrare in una squadra con un allenatore che lo vuole davvero”. Adesso però l’attaccante deve ‘conquistare’ i suoi nuovi tifosi e il manager ha dichiarato: “L‘aspettativa su di lui è molto alta, la gente pensa che segnerà ogni partita. Si era abituato a farlo. È molto concentrato, quindi non sono preoccupato. Sono sicuro al 100% senza l’infortunio che avrebbe segnato molto. È nato per fare gol”.

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Calciomercato Inter, affare in salita: discorsi avanzati col Bayern

Al termine dell’intervista il procuratore ha detto: “Romelu era incredibilmente felice a Milano, ama i tifosi, la città e il club. Ma, dall’altra parte, ha sempre sognato il ritorno al Chelsea. Lo sapevo dal 2017, mi disse che erano due i club dei suoi sogni: Chelsea e Real Madrid. Il Chelsea anche di più visto che fu venduto troppo presto e non nel modo migliore considerando il rigore sbagliato nella Supercoppa europea. Pensava di non aver raggiunto il suo obiettivo e voleva sistemare le cose”.